close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#news

The Irishman: al cinema per 27 giorni dal 1° novembre, ma il braccio di ferro con Netflix non è ancora concluso

Netflix darà a The Irishman di Martin Scorsese una release nelle sale cinematografiche di Stati Uniti e Gran Bretagna dal 1° novembre: 27 giorni al cinema e poi il film andrà sulla piattaforma dal 27 novembre. 

 

Il braccio di ferro con le principali catene di esercenti però non è affatto concluso: al momento della stesura di questo articolo non è ancora chiaro quanti schermi vedranno il film di Martin Scorsese con Robert De Niro, Al Pacino e Joe Pesci.

 

 

 

Il 1° novembre The Irishman debutterà a Los Angeles e New York, seguito da una distribuzione sul territorio statunitense e nel Regno Unito a partire dall'8 novembre, aggiungendo più sale ogni fine settimana, il 15 novembre e il 22 novembre.

 

Ma la distribuzione pare che sarà molto simile a quella che Roma di Alfonso Cuarón ebbe l'anno scorso.

 

Quest'anno Netflix voleva gestire il suo principale contendente ai Premi Oscar in modo diverso: il capo della divisione cinematografica di Netflix, Scott Stuber, ha trascorso dei mesi nel tentativo di mediare con le prime tre catene cinematografiche nordamericane, cercando di ottenere per The Irishman un'eccezione alla famosa "finestra" di 3 mesi riservata alle uscite cinematografiche prima che i film vadano disponibili per lo streaming.

 

 



A fare il tifo per Netflix erano paradossalmente i grandi studios hollywoodiani: in questo periodo storico quasi tutti stanno seguendo Netflix nel mondo dello streaming e sono alla disperata ricerca di una sorta di ariete che faccia la prima mossa e riesca a rompere la logica dei 90 giorni.

 

I cineasti degli studios vogliono uscire in sala, i membri dell'Academy vogliono l'uscita in sala, ma se le sale si rifiutano di modificare la propria posizione non cambierà nulla. 

 

Le grandi catene USA come Cineplex, AMC, Regal e Cinemark non distribuiranno The Irishman, perché non vogliono sottostare al diktat di Netflix in merito ai 27 giorni e rimangono ferme sulla finestra classica da 90. 

 

Non vogliono creare un precedente, non vogliono fare una mossa che agli occhi degli azionisti potrebbe apparire azzardata e vista come una sorta di sottomissione allo streaming. 

 

 



Tutto questo succede mentre Netflix si appresta ad affrontare l'assalto della concorrenza spietata - di Disney, Warner/HBO e Apple che a breve lanceranno le proprie piattaforme streaming - e sta ancora mettendosi i cerotti dopo un secondo trimestre definito quasi disastroso, che non ha affatto rispettato le previsioni dell'azienda in merito ai nuovi abbonamenti con un relativo crollo sensibile del prezzo delle azioni. 

 

The Irishman uscirà al cinema, quindi, ma in poche sale e chissà in quante e quali città.  

 

 

 

Per l'Italia ancora non si sa nulla, ma appare evidente che la situazione sarà molto simile a quella di Roma, film importantissimo di un autore importantissimo - e successivamente premiatissimo - distribuito poco e male, con intere regioni del belpaese rimaste a secco. 

 

Il futuro del Cinema si deciderà nei prossimi mesi: tra la Streaming War in pieno svolgimento e le grandi catene di distribuzione che rispondono a muso duro a Netflix, qualcosa rispetto a come l'abbiamo sempre vissuto sicuramente cambierà. 

 

Intanto, possiamo solo sperare di vivere in una città dove The Irishman vedrà la luce sul grande schermo. 

 

 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

news

articoli

news

Lascia un commento

4 commenti

Arkantos

1 mese fa

Mi spiace tantissimo che un film non usufruisca della sala a causa di una politica aziendale (anche se verrà messo alla cineteca di Bologna non riesco ad arrivarci a causa dei mezzi pubblici attivi solo di giorno), ma ciò non mi impedirà di usufruirlo, con dolore, sulla piattaforma.

Rispondi

Segnala

Hanza

1 mese fa

Io mi sa che, anche se lo avessero distribuito in più sale, non lo avrei visto e non per scelta mia. Nel cinema dove vado di solito si sono rifiutati di mettere Roma di Cuaron perché, la ragazza che si occupa di quali film distribuire, odia Netflix (e anche Cuaron). 
Quindi mi sa che non avrebbero messo neanche The Irishman.
Spero che qualche film nei miei dintorni lo metta così lo potrò vedere.

Rispondi

Segnala

Jaimy

1 mese fa

Che casino! Ma chi lo distribuisce in quei 27 giorni?

Rispondi

Segnala

Simone Frabetti

1 mese fa

La figata di abitare a Bologna è che grazie alla cineteca molto probabilmente mi basterà andare in centro per vederlo

Rispondi

Segnala

close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni