close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#news

West Side Story: la prima immagine del nuovo film di Steven Spielberg!

Amblin ha diffuso la prima immagine dal set di West Side Story, il nuovo film di Steven Spielberg: la storia del giovane amore e delle tensioni tra bande rivali nelle strade della New York del 1957.

 

Il film è ora in produzione per la 20th Century Fox.

 

 

Nella foto da sinistra a destra ci sono i membri dei Jets: Anybodys (Ezra Menas), Mouthpiece (Ben Cook), Action (Sean Harrison Jones), il leader Riff (Mike Faist), Baby John (Patrick Higgins), Tony (Ansel Elgort) e Maria (Rachel Zegler), il fratello di Maria e leader degli Sharks Bernardo (David Alvarez), i membri degli Sharks Quique (Julius Anthony Rubio), Chago (Ricardo Zayas), Chino (Josh Andrés Rivera), Braulio (Sebastian Serra) e Pipo (Carlos Sánchez Falú). 

 

 



Il cast di West Side Story comprende anche Ariana DeBose (Anita), Ana Isabelle (Rosalia), Corey Stoll (tenente Schrank), Brian d'Arcy James (Ufficiale Krupke), Curtiss Cook (Abe) e la vincitrice dell'Oscar per il film originale Rita Moreno, che interpreta Valentina e fa anche parte dei produttori esecutivi del film.  

 

Prodotto e diretto da Spielberg, la sceneggiatura è di Tony Kushner e si basa sul musical originale di Broadway del 1957, scritto da Arthur Laurents con musiche di Leonard Bernstein, testi di Stephen Sondheim e concept, regia e coreografia di Jerome Robbins

 

 

 

Justin Peck coreograferà i numeri musicali del film. 

Il team musicale del film comprende anche il direttore d'orchestra Gustavo Dudamel, che dirigerà la registrazione della colonna sonora di Bernstein; il compositore e direttore d'orchestra David Newman (Anastasia) che organizzerà la partitura per il nuovo adattamento; la compositrice Jeanine Tesori e il supervisore alla musica Matt Sullivan (Chicago), produttore esecutivo del film.

 

Il film sarà distribuito da Disney negli Stati Uniti il ​​18 dicembre 2020, ancora nulla è stato comunicato in merito alla distribuzione italiana.

 

West Side Story fu portato al cinema nel 1961 e fu un successo strepitoso che ottenne addirittura 10 Premi Oscar, tra cui Miglior Film e Miglior Regia: saprà Spielberg riportare sullo schermo quella magia? 


Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

news

news

news

Lascia un commento

13 commenti

Elena Raffaele

1 mese fa

L’originale non mi ha entusiasmata se devo dire la verità quindi sono molto combattuta

Rispondi

Segnala

Marco Natale

3 mesi fa

Curiosissimo di questa operazione e fanculo i "eh è un remake" e venerano A Star Is Born che è un film in cui ci fanno un remake per ogni generazione e non sto scherzando. West Side Story è un musical che adoro e che ho visto a teatro per la prima volta. Sono curioso di vederlo sotto la regia fantastica di Spielberg

Rispondi

Segnala

Andrea Cavo

4 mesi fa

Con mia grande vergogna devo ancora recuperare l'originale, ma è nei "da vedere il prima possibile". Zio Steven è sempre zio Steven, nonostante a volte mette un po' troppo retorica americana. Fa sempre cose diverse e soprattutto non è stupido; se ha pensato di prendere parte a questo progetto nonostante il classico di partenza ci si può assolutamente fidare sul risultato finale.

Rispondi

Segnala

Benito Sgarlato

4 mesi fa

Devo ancora guardare quello del '61...
Solitamente sono scettico nei confronti dei remake, ma visto che sono passati più di 50 anni dal film originale e a alla regia c'è il caro Spielberg, direi di dargli una possibilità

Rispondi

Segnala

Filman

4 mesi fa

E' il remake di un grande classico, quindi meglio Spielberg che chiunque altro per la regia del film.
Ma a mio parere sarebbe meglio vedere Spielberg alla regia di un qualunque altro film originale piuttosto che vedergli dirigere il remake di un grande classico.

Che possa trarre qualcosa di interessante dal portare al presente il cinema degli anni 50 pur essendo un'operazione commerciale? Veramente difficile, ma mai dire mai.

Rispondi

Segnala

Marco Natale

3 mesi fa

Filman
Non so se è proprio il remake del classico perché ho sentito che si rifarà più al musical di Broadway

Rispondi

Segnala

Filman

3 mesi fa

Marco Natale
Ma possiamo immaginare che la colonna sonora sarà la stessa e la trama pure. Vedremo come verranno riproposti i balletti e le scenografie da Spielberg.

Rispondi

Segnala

Marco Natale

3 mesi fa

Filman
Beh é comunque Spielberg non un tizio qualunque

Rispondi

Segnala

Filman

3 mesi fa

Marco Natale
No certo, però questo non toglie il fatto che se riuscisse ad andare oltre al mero remake e fare blockbuster interessante sarebbe un miracolo.
Ready Player One è stato un vero miracolo, un film contemporaneo che si esprimeva attraverso il suo essere moderno e che a suo modo ha ampliato gli orizzonti del riciclo pop.
Siamo sicuri che un remake di West Side Story possa fare altrettanto?
Tre complessità mi dicono di no:
- Quella di rifare i classici del cinema è una moda abbastanza recente e con un lungo futuro davanti a sé
-L'unico remake effettivo che ha fatto Spielberg è La Guerra dei Mondi
-Per Spielberg sarà il primo musical diretto

Sono scettico verso i miracoli, ma come tutti ci spero!

Rispondi

Segnala

Marco Natale

3 mesi fa

Filman
Io sono molto fiducioso poi Spielberg si presta bene ai generi alla prima botta e poi se ci é riuscito Chazelle che è un giovane esordiente a fare un musical bomba perché non dovrebbe riuscirci Spielberg che è un veterano del Cinema?

Rispondi

Segnala

Filman

3 mesi fa

Marco Natale
Ma se con musical bomba tu intendi un musical emozionante ed esteticamente ispirato è chiaro che lo zio Steven farà MINIMO quella cosa lì.
E anzi non c'è niente che mi faccia dubitare del fatto che riuscirà a fare un musical originale e moderno.
Da qui a rendere "d'autore" un remake odierno di un film che trasuda gli anni 50 per me ci passano le navi da crociera. Non è cosa da tutti rendere interessante il remake di Ben-Hur e secondo me neanche da Spielberg.
Io aspetto ulteriori dettagli sul film comunque.
Magari chissà, l'operazione è più coraggiosa di quel che sembra.

Rispondi

Segnala

Marco Natale

3 mesi fa

Filman
Beh Carpenter e Cronenberg hanno reso interessante remake di film anni 50 rendendoli a loro modo originali e unici che erano ovviamente il grandissimo La Cosa e La Mosca rendendoli d'autore e qui parliamo di Spielberg che beh non é l'ultimo degli stronzi diciamo

Rispondi

Segnala

Filman

2 mesi fa

Marco Natale
Le differenze dai generi però sono molte.
Innanzitutto l'horror è un genere sempreverde che si è sempre espresso relativamente alla sua epoca. I remake di Carpenter e Cronenberg erano film di Serie A ma remake di film di serie B.
Il musical è sempre appartenuto allo stesso rango hollywoodiano, e nel tempo ha solo perso l'interesse del pubblico per poi recuperarlo con il mutare dello stesso.

Ma mettiamo da parte il fatto che sia un remake.
Per me West Side Story potrebbe essere un capolavoro solo in due occasioni:
- se fosse un film super-anarchico (impossibile)
- se fosse un film con alcune idee veramente impensabili talmente originali da portare ad una esplosione definitiva del neo-musical (improbabile)

Rispondi

Segnala

close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni