close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#news

Blossoms sarà il seguito spirituale di In the Mood for Love e 2046

Blossoms, il ritorno alla regia di Wong Kar-Wai, sarà non solo motivo di attesa per il fan dell'autore cinese ma anche tematicamente collegato a precedenti lavori quali In the Mood for Love e 2046.

 

La notizia, arrivata alla nostra attenzione tramite IndieWire e di rimbalzo dalla stampa cinese, ci porta nei dietro le quinte di Blossoms, prossimo progetto del cineasta, la cui gestazione sembra sia in corso da diversi anni; solo la sceneggiatura è in lavorazione da circa quattro anni.

 

 

 


Il film è basato sul romanzo di Jin Yucheng e segue le vicende di tre personaggi, cittadini di Shanghai, a partire dalla fine della rivoluzione culturale del 1960, lungo i primi anni degli anni '90.

 

Lo stesso regista, nel 2017, aveva dichiarato ad IndieWire quanto personale fosse per lui il progetto.

Il periodo storico inquadrato dal libro coincide proprio con l'assenza del di Wong Kar-Wai dalla città natale, trasferitosi ad Hong Kong proprio dal 1963, quando era solo diciannovenne, per farvi poi ritorno nei primi anni '90.

 

Sarà quindi occasione per ricongiungersi con un frammento di storia, lungo circa 30 anni, della sua città.

 

La vera notizia, però, viene dalle dichiarazioni che ha rilasciato durante la premiazione ad honorem ricevuta dalla Hong Kong Screenwriter’s Guild, avvenuta il 17 Marzo. 

 

Wong ha detto che Blossoms, spiritualmente, rappresenterà la terza parte del discorso cominciato con In the Mood for Love e 2046, sconcertando alcuni fan che avevano invece trovato nel dramma del 1991 Days of Being Wild la genesi di un mood filmico che sembrava aver trovato chiosa in 2046.

 

 

 

 

Di Blossoms, fino a questo momento, sappiamo davvero poco e nulla, se non la minuziosa cura che il regista e sceneggiatore ha profuso nella scrittura del progetto.

 

Wong, stando a vecchie dichiarazioni risalenti al 2017, sembra aver profuso molto delle sue energie nella ricostruzione storicamente perfetta della Chinatown di San Francisco e di Shanghai - quest'ultima completamente trasformata dal progresso dell'economia cinese.

 

Che dite, aspettate anche voi il nuovo film di Wong Kar-Wai?

 

Avete visto i suoi In the Mood for Love e 2046?

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

news

news

news

Lascia un commento

1 commento

Benito Sgarlato

2 mesi fa

Uno dei tanti registi orientali che dovrei approfondire

Rispondi

Segnala