close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#news

Oppenheimer: Florence Pugh e Rami Malek nel nuovo film di Christopher Nolan

Christopher Nolan tornerà nei cinema mondiali nel 2023 con Oppenheimer, film basato sulla vita del fisico e “padre della bomba atomica” J. Robert Oppenheimer. La produzione prenderà spunto dal libro vincitore del Premio Pulitzer American Prometheus: The Triumph and Tragedy of J. Robert Oppenheimer di Kai Bird e Martin J. Sherwin, pubblicato nel 2005.

 

Per il film Nolan ha selezionato un cast stellare, rinnovando vecchie collaborazioni e inaugurandone di nuove, tra le quali quella con Robert Downey Jr. e Matt Damon, come annunciato qualche mese fa.  

 

A loro si aggiungono anche Florence Pugh (Midsommar, Piccole Donne), Rami Malek e Benny Safdie (uno dei due fratelli registi e sceneggiatori noti per Good Time e Diamanti Grezzi). 

Pugh interpreterà Jean Tatlock, un membro del Partito Comunista che ha una relazione con Oppenheimer, Safdie sarà Edward Teller, fisico ungherese membro del Progetto Manhattan, mentre, per quanto riguarda Malek, sembra che vestirà i panni di uno scienziato.

 

Cillian Murphy sarà il protagonista del film, segnando così la sua sesta collaborazione con Christopher Nolan, dopo Batman Begins, Il cavaliere oscuroInception e Dunkirk

 

A The Indipendent l'attore irlandese ha dichiarato riguardo al lavoro con il regista:

“Ogni regista è diverso, ma ho avuto il piacere di lavorare con Chris un paio di volte in modo da avere un’idea di come lo fa.

È molto rigoroso ed esigente con sé stesso, la sua troupe e il suo cast.

 

È incredibilmente concentrato. La sua visione è così chiara e così forte che ti senti sicuro di farne parte”

 

 

[Cillian Murphy e Christopher Nolan]

 

Emily Blunt interpreterà la moglie di Oppenheimer, come ha svelato Deadline.

 

Si tratta del primo film dell’attrice insieme al regista, dopo le sue recenti apparizioni in diverse produzioni come Il ritorno di Mary Poppins e A Quiet Place II.  

 

Oppenheimer sarà il dodicesimo lungometraggio - e primo dramma biografico - del regista che, in passato, ha dimostrato un certo interesse per i personaggi della Storia dell'Uomo. Basti pensare all’idea di introdurre Nikola Tesla, interpretato da David Bowie, in The Prestige.

 

Nolan ha sempre voluto girare un biopic, tanto che nel 2002 aveva già iniziato a scrivere un film sul magnate miliardario Howard Hughes.

 

Il ruolo sarebbe spettato a Jim Carrey, tuttavia The Aviator di Martin Scorsese con Leonardo DiCaprio ebbe un vantaggio nella produzione e nella data di uscita, scavalcando l’idea di Nolan.

 

[Il trailer di The Aviator di Martin Scorsese]

 

 

La più grande notizia intorno a Oppenheimer è che esso sarà il primo film del regista non realizzato per Warner Bros.

 

I rapporti con la major, che ha prodotto la trilogia de Il cavaliere oscuro, Inception e Dunkirk, si sarebbero inaspriti durante la pandemia a causa di una controversia sull’uscita di Tenet nelle sale.

 

WarnerMedia ha infatti deciso di distribuire tutto il suo listino film del 2021 sia nelle sale cinematografiche che in streaming su HBO Max, senza avvisare le persone coinvolte nelle produzioni.

 

Il regista ha così dichiarato rispetto alle uscite del 2021: 

"Sono state programmate apposta per raggiungere il più vasto pubblico possibile e adesso vengono usate come cibo per il servizio streaming - un servizio streaming che è alle prime armi - senza che sia avvenuta alcuna discussione in merito"

 

Oppenheimer sarà distribuito dalla Universal: Donna Langley, presidente di Universal Filmed Entertainment Group, si è definita assolutamente entusiasta per il progetto: 

“I film di Christopher Nolan ed Emma Thomas hanno infranto i limiti di ciò che la narrazione cinematografica può raggiungere.

Siamo entusiasti di lavorare al loro fianco su questo progetto eccezionale e straordinario, e siamo grati per la loro passione condivisa”.

 

Il direttore della fotografia di Oppenheimer sarà Hoyte van Hoytema, alla quarta collaborazione con Nolan dopo Interstellar, Dunkirk e Tenet. 

 

Tornerà anche Jennifer Lane, responsabile del montaggio di Tenet, ma anche di Hereditary e Midsommar di Ari Aster e di alcuni lavori di Noah Baumbach come Frances Ha e Storia di un matrimonio.

 

Ludwig Göransson curerà la colonna sonora di Oppenheimer, prendendo temporaneamente il posto di Hans Zimmer che, per il regista, ha composto alcune delle colonne sonore più apprezzate dal pubblico.

 

[La colonna sonora di The Mandalorian curata da Ludwig Göransson

 

 

Variety riporta che il budget di Oppenheimer sarà di circa 100 milioni di dollari.

 

Considerando il budget di Tenet, 225 milioni di dollari, il film comporterà un grande ridimensionamento in termini di spese di produzione. 

Universal Pictures ha confermato l’inizio delle riprese nel 2022 e, al momento, la data d’uscita nelle sale è fissata per il 21 luglio 2023.

 

Siete curiosi di vedere il nuovo film di Christopher Nolan?

 

Become a Patron!

 

Questa news è il risultato di tanto impegno, profuso nel portare ai lettori contenuti verificati e approfonditi con attenzione.

Se vuoi supportare il nostro lavoro perché non provi a far parte de Gli Amici di CineFacts.it?

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

news

news

news

Lascia un commento



1 commento

Andy Dufresne

5 mesi fa

Curioso è riduttivo!

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni