close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#news

Festival del Cinema di Berlino: i premi per la recitazione saranno gender-neutral

Il prossimo Festival del Cinema di Berlino che si svolgerà nel 2021 presenterà un'importante novità: i premi assegnati per la recitazione saranno gender-neutral.

 

 

Tradotto in parole semplici, non si terrà più conto della divisione fra interpretazioni maschili e femminili; verranno invece introdotte le categorie degli attori protagonisti e non protagonisti, ricalcando in parte il modello degli Oscar statunitensi.

 

Così si legge nel documento programmatico diffuso nelle scorse ore, a proposito della riorganizzazione dei premi:

 

"Per la prima volta, i premi riguardanti le interpretazioni saranno stabiliti in modo gender-neutral.

Invece dei premi come Migliore Attore e Migliore Attrice, l'Orso d'Argento per la leading performance e l'Orso d'Argento per la supporting performance saranno entrambi da assegnare su una base gender-neutral".

 

 

[Elio Germano e il suo Orso d'Argento vinto quest'anno per Volevo nascondermi]

 

 

Un'altra novità riguarda l'Orso d'Argento della Giuria, nuovo riconoscimento che andrà a sostituire il Premio Alfred Bauer (1911-1986), assegnato a film che aprono nuove prospettive sull'arte cinematografica e già sospeso quest'anno a causa delle scottanti scoperte riguardanti il primo direttore della Berlinale (posizione occupata dal 1951 al 1976).

 

Bauer, secondo un'indagine condotta dal quotidiano tedesco Die Zeit, durante la dittatura nazista avrebbe svolto incarichi di rilievo al servizio di Joseph Goebbels, all'epoca ministro della propaganda.

 

Restano uguali gli altri premi, fra i quali l'Orso d'oro al Miglior Film e gli Orsi d'Argento per la Regia e la Sceneggiatura.

 

 

[Batan Rasoulof ritira per il padre Mohammad l'Orso d'Oro 2020 vinto col film Sheytan vojud nadarad]

 

 

Per il resto, la Berlinale ha assicurato che il prossimo Festival del Cinema di Berlino sarà un'edizione fisica, rispettando (qualora dovesse essercene ancora bisogno) le regole e le misure atte a prevenire il contagio da Coronavirus, assicurando così la tutela della salute a tutti i suoi partecipanti.

 

Questo nuovo modo di premiare gli interpreti resterà un caso isolato e circoscritto a Berlino, oppure anche altre rassegne cinematografiche sposeranno questa nuova linea di pensiero?

 

Soprattutto, è giusto premiare gli attori o le attrici in base al minutaggio on screen?

Questa decisione sarà sicuramente materia di dibattito per appassionati e addetti ai lavori. 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

news

news

news

Lascia un commento



1 commento

Greta Soncin

2 mesi fa

A me piace come idea, è finalmente al passo con i tempi. È giusto che venga giudicata la performance non cosa c'è nelle mutande.

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni