close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#news

Comic-Con 2020: Guillermo del Toro parla di Antlers e mostra una clip

Anche Guillermo del Toro e Scott Cooper hanno preso parte al Comic-Con @Home 2020 per parlare del film horror Antlers, alla cui realizzazione hanno partecipato rispettivamente nelle vesti di produttore e regista.

 

 

La pellicola, che uscirà nel febbraio 2021 (inizialmente il debutto era previsto il 17 aprile 2020, il Coronavirus ha poi stravolto i piani) , avrà al centro la figura del Wendigo, mostro demoniaco appartente alla mitologia dei Nativi Americani; nel cast si segnala la presenza di Keri Russell (The Americans) e Jesse Plemons (Breaking Bad).

 

Come ha spiegato Cooper, il film "esamina gli orrori dell'essere un cittadino americano oggi e le crisi che stiamo affrontando: cambiamento climatico, tossicodipenza, trattamento dei Nativi Americani, la povertà estrema".

 

 

 

Secondo Del Toro, il Wendigo è inoltre una metafora dell'insaziabilità che esiste in questo periodo storico, perché "più mangia, più ha fame; più mangia, più diventa debole".

 

Scopo dichiarato di produttore è regista è realizzare un horror intenso e terrificante, senza preoccuparsi troppo di trasmettere un messaggio.

 

 

Durante la pandemia Guillermo del Toro non è stato inattivo, continuando a dedicarsi al suo prossimo lungometraggio da regista: Nightmare Alley, thriller psicologico - basato sul romanzo omonimo di William Lindsay Gresham - che può vantare un cast eccezionale nel quale figurano nomi del calibro di Bradley Cooper, Cate Blanchett, Willem Dafoe e Toni Collette.

 

 

[Scott Cooper al lavoro sul set]

 

 

Nel corso del suo intervento al Comic-Con, il regista si è soffermato sulle difficoltà che comporta girare un film durante il lockdown. 

 

"Abbiamo seguito moltissimi programmi.

Avere un cast simile è fantastico, ma le difficoltà riguardanti le riprogrammazioni sono enormi".

 

Per quanto riguarda le riprese effettive, Guillermo del Toro ha rivelato che si spende molto tempo per muovere il set in sicurezza da una scena all'altra.

 

Particolarmente problematica è anche la gestione delle comparse, che non vengono più ingaggiate giorno per giorno ma sono assunte per intere settimane, impedendo loro di prendere parte ad altre produzioni in modo da evitare periodi di quarantena, ai quali altrimenti potrebbero essere sottoposti per i loro spostamenti.

 

Il regista si è infine detto ottimista sul futuro del Cinema, nonostante le difficoltà attuali:

"Il Cinema è l'arte di tirare fuori la bellezza dalle avversità".

  

 

[Guillermo del Toro e i suoi Oscar]

 

 

Ricordiamo che il regista è reduce dal grande successo ottenuto con La forma dell'acqua, pellicola con cui ha vinto sia Il Leone d'Oro alla Mostra di Venezia che i Premi Oscar per Miglior Film e Miglior Regia.

 

Riuscirà Guillermo Del Toro con la sua prossima opera a replicare questi strabilanti risultati?

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

news

news

news

Lascia un commento



1 commento

Aspe'... dove sono i Winchester!?

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni