close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#news

Ecco perché Netflix ha censurato Ritorno al Futuro - Parte II

Ieri vi abbiamo dato notizia di una scena di Ritorno al Futuro - Parte II al quale sono stati cancellati dei secondi nella versione disponibile su Netflix USA. 

 

La scena è quella di Marty McFly che cerca di recuperare l'Almanacco Sportivo, per poi scoprire che quello che riesce ad agguantare è invece una rivista per adulti chiamata Oh Là Là

 

Ritorno al Futuro - Parte II è disponibile sul catalogo Netflix USA, e in molti hanno notato il taglio - effettuato in maniera piuttosto grossolana - che va a eliminare qualche secondo in cui si vede Marty che sfoglia la rivista. 

 

 

Lo scandalo si era già verificato in Francia, quando il film di Robert Zemeckis arrivò disponibile sul catalogo Netflix, ma non solo: in realtà la scena tagliata sul catalogo USA esisteva già 3 anni fa quando la trilogia di Ritorno al Futuro arrivò su Netflix per la prima volta. 

 

Ma ai tempi forse se ne accorsero in pochi, perché la cosa non sortì alcuna levata di scudi come quella a cui abbiamo assistito negli ultimi giorni. 

 

In tanti invece adesso si sono chiesti il motivo di tale censura: la donna visibile sulla copertina della rivista non è completamente nuda, e il film comunque ricevette dalla MPAA il rating "Per Tutti", quindi non c'era al suo interno nulla di non adatto ai bambini. 

 

Il motivo sembrerebbe essere legato a una semplice questione di diritti d'autore. 

 

 

[Da sinistra: la copertina della rivista fittizia che si vede in Ritorno al Futuro - Parte II, la copertina della vera rivista da cui è stata presa l'immagine della modella]

 

 

La rivista Oh Là Là era una rivista fittizia creata per il film, ma le pagine interne, il prezzo e il numero di Oh Là Là sono stati presi da una vera rivista francese: il numero 29 di Paris Sex Appeal, edizione del dicembre 1935.

 

Non solo, perché la foto della donna sulla copertina di Oh Là Là fu scattata per un'altra rivista, questa volta statunitense: si tratta di Swank, l'edizione è quella del luglio 1955 e la modella in copertina si chiama Venetia Stevenson, all'epoca tra le più famose modelle della rivista.

 

La casa editrice Swank esiste negli Stati Uniti ancora oggi, e per le leggi vigenti negli USA in materia di copyright sarebbe loro facoltà procedere legalmente per violazione dei diritti d'autore nei confronti dei produttori di Ritorno al Futuro, ma anche nei confronti della stessa Netflix

 

Ecco perché Netflix ha deciso di tagliare la copertina della rivista Oh Là Là: la cosa è stata fatta preventivamente per evitare di affrontare problemi legali. 

 

Resta comunque aperto il mistero sul perché ad esempio su Amazon Prime Video questa censura preventiva non sia stata fatta. 

 

In ogni caso, non possiamo fare altro che esclamare ancora una volta "Oh Là Là!"

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Lascia un commento



4 commenti

Marco Van Der Sat

6 mesi fa

I diritti d'autore su una pubblicazione del 1935 sono scaduti da un pezzo

Rispondi

Segnala

Daniele Zonta

6 mesi fa

Marco Van Der Sat
Non in America.

https://www.cinefacts.it/cinefacts-rubrica-dettaglio-56-4/come-ha-fatto-mickey-mouse-a-eludere-il-diritto-d-autore.html

Rispondi

Segnala

Nuriell

6 mesi fa

Sarà, ma a me, me pare 'na strunzata!

Rispondi

Segnala

Valerio Dp

6 mesi fa

più di 30 anni per accorgersi di una cosa del genere e rovinare un film... bah

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni