close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#news

David di Donatello 2020: tutti i vincitori della serata

I David di Donatello sono giunti alla 65ª edizione: la cerimonia di premiazione è stata purtroppo diversa dal solito, a causa dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 che il mondo intero sta ormai affrontando da mesi.

 

 

Un'edizione dei David di Donatello quindi svoltasi in un momento in cui le sale cinematografiche sono chiuse e le produzioni sono ancora ferme. 

 

La serata però c'è stata comunque e ha visto sfidarsi i più grandi film italiani che ci hanno fatto emozionare durante tutto il 2019: a guidare la classifica dei più nominati c'era Il traditore di Marco Bellocchio con 18 nomination, a seguire Il Primo Re di Matteo Rovere e Pinocchio di Matteo Garrone con 15 nomination a testa. 

 

Dopo di loro con 11 nomination Martin Eden, il film di Pietro Marcello con Luca Marinelli, e poi 5 è il numero perfetto con 9. 

 

Il David per il Cinema Internazionale era già stato annunciato: senza troppe sorprese si è trattato di Parasite di Bong Joon-ho, recente vincitore di 4 Oscar tra cui quello come Miglior Film e vero e proprio trionfatore della stagione scorsa: con il David di Donatello sono oltre 250 i premi vinti dal film sudcoreano in tutto il mondo, oltre a circa 230 nomination. 

 

Altri premi già assegnati erano il David Speciale a Franca Valeri e il David dello Spettatore, andato a Ficarra e Picone per il loro Il Primo Natale.

 

A condurre la serata c'è stato Carlo Conti: il presentatore italiano si è collegato in diretta con i protagonisti della passata stagione cinematografica che si sono contesi i 21 David di Donatello in palio.

 

C'è stato lo spazio per ricordare due grandissimi italiani del Cinema nati nel 1920, esattamente 100 anni fa: Alberto Sordi e Federico Fellini, quest'ultimo proprio 60 anni fa vinceva al Festival del Cinema di Cannes la Palma d'oro con La Dolce Vita. 

 

I due omaggi si sono incrociati perché sono state le parole di Sordi a ricordare Fellini, mentre l'Albertone è stato omaggiato da Carlo Verdone, Paola Cortellesi, Sabrina Ferilli, Alessandro Gassmann, Leonardo Pieraccioni, Vincenzo Salemme, Christian De Sica e Luciana Littizzetto. 

 

La serata dei David di Donatello 2020 ha visto trionfare Il traditore di Marco Bellocchio, che porta a casa ben 6 statuette, tra cui quella di Miglior Film, Migliore Regia e Migliore Sceneggiatura Originale. 

 

Dopo il trailer, la lista intera di tutti i vincitori! 

 

 

 

Miglior Film

Il traditore

Il primo re

La paranza dei bambini

Martin Eden

Pinocchio

 

Migliore Regia

Marco Bellocchio - Il traditore

Matteo Rovere - Il primo re

Claudio Giovannesi - La paranza dei bambini

Pietro Marcello - Martin Eden

Matteo Garrone - Pinocchio

 

Migliore Regista Esordiente

Phaim Bhuiyan - Bangla

Igort - 5 è il numero perfetto

Leonardo D’Agostino - Il campione

Marco D’amore - L’immortale

Carlo Sironi - Sole

 

Migliore Sceneggiatura Originale

Marco Bellocchio, Ludovica Rampoldi, Valia Santella e Francesco Piccolo per Il traditore

Phaim Bhuiyan e Vanessa Picciarelli per Bangla

Filippo Gravino, Francesca Manieri e Mattero Rovere per Il primo re

Gianni Romoli, Silvia Ranfagni e Ferzan Ozpetek per La dea fortuna

Valerio Mieli per Ricordi?

 

Migliore Sceneggiatura non Originale

Maurizio Braucci e Pietro Marcello per Martin Eden

Mario Martone e Ippolita di Majo per Il sindaco del rione Sanità

Thomas Bidegain, Jean-Luc Fromental e Lorenzo Mattotti per La famosa invasione degli orsi in Sicilia

Maurizio Braucci, Roberto Saviano e Claudio Giovannesi per La paranza dei bambini

Matteo Garrone e Massimo Ceccherini per Pinocchio

 

Miglior Produttore

Groenlandia con Rai Cinema, Gapbusterts  e Roman Citizen per Il primo re

Domenico Procacci e Anna Maria Morelli con TimVision per Bangla

IBC Movie, Kavac Film con Rai Cinema per Il traditore

Pietro Marcello, Beppe Caschetto, Thomas Ordonneau, Michael Weber, Viola Fügen con Rai Cinema per Martin Eden

Archimede, Le pacte con Rai Cinema per Pinocchio

 

Migliore Attrice Protagonista

Jasmine Trinca, La dea fortuna

Valeria Bruni Tedeschi, I villeggianti

Isabella Ragonese, Mio fratello rincorre i dinosauri

Linda Caridi, Ricordi?

Lunetta Savino, Rosa

Valeria Golino, Tutto il mio folle amore

 

Migliore Attore Protagonista

Pierfrancesco Favino, Il traditore

Toni Servillo, 5 è il numero perfetto

Alessandro Borghi, Il primo re

Francesca Di Leva, Il sindaco del rione Sanità

Luca Marinelli, Martin Eden

 

Migliore Attrice non Protagonista

Valeria Golino, 5 è il numero perfetto

Anna Ferzetti, Domani è un altro giorno

Tania Garribba, Il primo re

Maria Amato, Il traditore

Alida Baldari Calabria, Pinocchio

 

Migliore Attore non Protagonista

Luigi Lo Cascio, Il traditore

Carlo Buccirosso, 5 è il numero perfetto

Stefano Accorsi, Il campione

Fabrizio Ferracane, Il traditore

Roberto Benigni, Pinocchio

 

Migliore Autore della Fotografia

Daniele Ciprì, Il primo re

Vladan Radovic, Il traditore

Francesco Di Giacomo, Martin Eden

Nicolaj Brüel, Pinocchio

Daria D’Antonio, Ricordi?

 

Miglior Musicista

L’orchestra di Piazza Vittorio, Il flauto magico di Piazza Vittorio

Andrea Farri, Il primo re

Nicola Piovani, Il traditore

Dario Marianelli, Pinocchio

Thom Yorke, Suspiria

 

Migliore Canzone Originale

“Che vita meravigliosa“, La dea fortuna

“Festa“, Bangla

“Rione Sanità“, Il sindaco del rione Sanità

“Un errore di distrazione“, L’ospite

“Suspirium“, Suspiria 

 

 

 

Migliore Scenografo

Dimitri Capuani, Pinocchio

Nello Giorgetti, 5 è il numero perfetto

Tonino Zera, Il primo re

Andrea Castorina, Il traditore

Inbal Weinberg, Suspiria

 

Migliore Costumista

Massimo Cantini Parrini, Pinocchio

Nicoletta Taranta, 5 è il numero perfetto

Valentina Taviani, Il primo re

Daria Calvelli, Il traditore

Andrea Cavalletto, Martin Eden

 

Miglior Truccatore

Dalia Colli e Mark Coulier, Pinocchio

Andreaina Becagli, 5 è il numero perfetto

Roberto Bastore, Andrea Leanza, Valentina Vistintin, Lorenzo Tamburini, Il primo re

Dalia Colli e Lorenzo Tamburini, Il traditore

Fernanda Perze, Suspiria

 

Migliore Acconciatore

Francesco Pegoretti, Pinocchio

Marzia Colomba, Il primo re

Alberta Giuliani, Il traditore

Daniela Tartari, Martin Eden

Manolo García, Suspiria

 

Miglior Montatore

Francesca Calvelli, Il traditore

Gianni Vezzosi, Il primo re

Jacopo Quadri, Il sindaco del rione Sanità

Aline Hervé e Fabrizio Federico, Martin Eden

Marco Spoletini, Pinocchio

 

Miglior Suono

Il primo re

5 è il numero perfetto

Il traditore

Martin Eden

Pinocchio

 

Migliori Effetti Visivi

Theo Demeris e Rodolfo Migliari, Pinocchio

Giuseppe Squillaci, 5 è il numero perfetto

Francesca Grisi, Gaia Bussolati, Il primo re

Rodolfo Migliari, Il traditore

Luca Saviotti, Suspiria

 

Miglior Documentario

Selfie 

Citizen Rosi

Fellini fine mai

La mia non è più quella di una volta

Se c’è un’aldilà sono fottuto. Vita e cinema di Claudio Caligari

 

Film con più David di Donatello: 

 

6 - Il traditore

5 - Pinocchio

3 - Il primo re

 

David di Donatello David di Donatello David di Donatello David di Donatello David di Donatello David di Donatello David di Donatello David di Donatello David di Donatello David di Donatello

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

articoli

news

articoli

Lascia un commento



2 commenti

Mike

6 mesi fa

Meritatissimi tutti per il Traditore! Soprattutto Favino, interpretazione da pelle d'oca!

Rispondi

Segnala

Pentothal

6 mesi fa

Perché il traditore ha vinto miglior sceneggiatura originale?
Secondo me qualche premio in più al posto di darlo al traditore (ma niente da togliere a Maeco Bellocchio ma alla storia di per sé) andava dato al film il primo re

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni