close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#articoli

Quelle strane mancanze sulla Hollywood Walk of Fame

La parata di stelle nota in tutto il mondo come Walk of Fame non ha proprio tutti i nomi che ci si aspetta... 

 

 

L'uomo a cui viene attribuita l'idea di creare la Walk of Fame è E.M. Stuart, che nel 1953 fu presidente volontario della Camera di commercio di Hollywood.

 

In quell'anno, secondo un comunicato stampa della Camera, propose la Walk of Fame come mezzo per

"mantenere la gloria di una comunità il cui nome significa glamour ed eccitazione nei quattro angoli del mondo".

 

Stuart nominò un comitato per iniziare a realizzare l'idea e venne coinvolto uno studio di architetti. 

 

 

 

 

L'idea delle stelle ancora oggi non è attribuita a nessuno: il soffitto della sala da pranzo dello storico Hollywood Hotel una volta aveva le stelle dipinte sul soffitto con i nomi delle celebrità e questo potrebbe essere stato un precursore dell'idea di posizionare le stelle sui marciapiedi, ma non si conosce il nome di chi decise di creare la Walk of Fame come la conosciamo oggi. 

 

Il 15 agosto 1958, la Camera e la Città di Los Angeles svelarono otto stelle su Hollywood Blvd all'altezza di Highland Avenue, per creare un po' di aspettativa e dimostrare come sarebbe stata la Passeggiata.

Gli otto nomi erano quelli di Olive Borden, Ronald Colman, Louise Fazenda, Preston Foster, Burt Lancaster, Edward Sedgwick, Ernest Torrence e Joanne Woodward.

 

La costruzione della Walk of Fame sarebbe iniziata poco dopo.  

 

 

[No: grattando non viene via, è inutile provarci]

 

 

Oggi le stelle sono circa 2600, la Passeggiata è lunga poco più di 2 chilometri e attira qualcosa come 10 milioni di turisti all'anno: il 47% delle stelle della Walk of Fame sono dedicate a personalità del mondo del Cinema, il 24% della televisione, il 17% della musica, il 10% della radio e meno del 2% riguarda la categoria delle esibizioni dal vivo.

 

Secondo la Camera di commercio di Hollywood, ogni anno vengono aggiunte alla Walk of Fame circa 20 nuove stelle. 

 

Formalmente chiunque potrebbe averla, anche se ovviamente bisognerebbe essersi distinti in qualche modo in una delle categorie, ma ecco spiegato come mai ci sono i nomi di personaggi come Godzilla, Topolino, Paperino, i Simpson e Kermit dei Muppets, mentre non ci sono quelle di attori che hannno fatto la Storia del Cinema come Al Pacino, Robert De Niro, Leonardo DiCaprio e Clint Eastwood. 

 

 



Non è il comitato che sceglie a chi dare la stella: il tutto parte da una proposta. 

 

Basta candidare la personalità in questione compilando l'apposito modulo, assicurando anche la copertura dei 40mila dollari richiesti per la posa, la relativa chiusura della strada, la cerimonia e la manutenzione.

 

Se volete proporre qualcuno, sappiate che è sufficiente fare la proposta garantendo di avere la copertura finanziaria. 

Vi faranno sapere loro se è effettivamente il caso di creare una nuova stella sulla Walk of Fame, e ovviamente sarete invitati alla cerimonia di posa assieme alla star che avrete proposto. 

 

Chi secondo voi la meriterebbe? 

State già andando a fare domanda? 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Articoli

Oscar2020

News

Lascia un commento



4 commenti

se partecipiamo insieme alla colletta possiamo metter una stella in nome di Nando Martellone

Rispondi

Segnala

Nuriell

3 mesi fa

Capisco ma... che nessuno abbia candidato nomi come questi non è che sia esattamente normale.

Rispondi

Segnala

Riccardo Perina

3 mesi fa

Beh dai è una cifra anche ragionevole, ho preso appuntamento per aprire il mutuo domani, ne diamo una seconda alla a BULLOCK? 😂😂

Rispondi

Segnala

Mike

3 mesi fa

insomma potrebbero servire 40000 dollari per incontrare il proprio idolo ahahahha

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni