close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#articoli

Joaquin Phoenix: due incidenti d'auto e un eroe per caso

È successo ancora: due giorni fa, Joaquin Phoenix, interprete dell'ultimo Joker cinematografico che sta sfondando i botteghini di tutto il mondo, per coerenza con il botto che sta facendo il film, ha deciso di esplodere la sua Tesla andando a schiantarsi a tutta velocità contro un camion dei pompieri parcheggiato in un'area di sosta di Hollywood.

 

Il tormentato attore americano, fortunatamente, è uscito incolume dai resti della sua auto distrutta; tant'è vero che è stato lui stesso a chiamare i soccorsi denunciando l'accaduto a polizia e vigili del fuoco.

 

Ma non è la prima volta che il fratello minore di River Phoenix si ritrova a farsi strada fra le lamiere contorte di un veicolo distrutto.

 

 

[Joaquin Phoenix: due nomination all'Oscar come Migliore Attore Protagonista e vincitore della Coppa Volpi per The Master]

 

 

Era il 2006, e Joaquin Phoenix stava spingendo al massimo la sua macchina nel cuore delle Hollywood Hills.

 

A un certo punto perse il controllo finendo in un terrapieno: la macchina schizzò verso l'alto, volteggiando, per poi atterrare - cappottata - sull'asfalto. 

Intorno non c'era nessuno a parte un automobilista che, distante pochi metri dalla vettura di Joaquin Phoenix, aveva assistito a tutta la scena.

 

Il racconto dell'eroico testimone sembra uscire da un soggetto strampalato quasi quanto quello di un uomo che si crede amico degli orsi:

 
"Ero la prima persona presente sulla scena.

La macchina era atterrata sul tettuccio, che era mezzo rotto. 

 

La prima cosa che ho fatto è stata cercare di capire quante persone ci fossero dentro.

Ce n’era solo una, a testa in giù, sul lato del passeggero. Ma gli airbag erano esplosi e non si vedeva bene. Era chiaro che non sarebbe stato facile tirarla fuori dal finestrino.

 

Mentre mi guardavo intorno per capire cosa fare, l’uomo, non so come, riesce a tirare fuori una sigaretta, prende un accendino e cerca di accenderla.

 

Allora gli dico: ‘Amico: rilassati’  

E lui, con tutta calma: ‘Amico: sono rilassato’.

‘No, non lo sei’, rispondo io.

 

Anche perché mi ero accorto che lui non si era reso conto del fatto che la benzina colava da tutte le parti.

E così, riesco a strappargli di mano l’accendino, rompo il vetro posteriore e lo tiro fuori."

 

Joaquin Phoenix - racconterà in seguito - avrebbe voluto ringraziare il buon samaritano con quel qualcosa di "così calmo e bello nella voce", ma appena uscito dai rottami l'eroico sconosciuto dall'accento bavarese era sparito.

 

È sicuramente curioso vedere come la poetica di un autore possa essere riscontrata anche negli avvenimenti che lo riguardano.


L'idea dell'armonia del caos, dove tutto è in equilibrio su dinamiche che danzano febbrilmente tra bellezza e morte, la ritroviamo appieno in questa immagine di un Werner Herzog "eroe per caso", pronto a salvare uno degli attori più talentuosi del Cinema internazionale.

 

 

[Il salvatore di Joaquin Phoenix: Werner Herzog, uno dei padri fondatori del Nuovo Cinema Tedesco]

 

A concludere meravigliosamente questa storia, oltre all'happy ending disneyano, ci pensano i disegni animati di Sascha Ciezata, che ebbe la trovata geniale di realizzarli e montarli sopra la clip audio di Herzog che racconta la buffa vicenda.

 

Gli eventi presentati si trasformano quindi in quella "verità estatica" misteriosa ed elusiva - costruita tra fiction e documentario - tanto cara al regista tedesco.

 

A conti fatti, sembrerebbe proprio che Hollywood riesca a regalarci storie pazzesche non solo sul grande schermo, no?

 

 

 

 

CineFacts.it è in nomination come Miglior Sito Cinematografico ai Macchianera Awards 2019: se ci vuoi votare basta andare qui! 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Articoli

Articoli

Articoli

Lascia un commento

8 commenti

Manuela Glieca

1 mese fa

Troppo strana per non essere vera.

Rispondi

Segnala

Enrico Liverani

1 mese fa

Nel corto animato Pheonix sembra Simone Cristicchi

Rispondi

Segnala

Luckyboy

1 mese fa

Tutto molto bello.. Forse troppo.. Non è che la storia è stata un pelino caricata? Voglio dire, ci sta l'incidente, ci sta il salvataggio ma phoenix si accende la sigaretta dopo che si è ribaltato, Herzog che gli dice rilassati mentre la benzina scorre e gli strappa l'accendino, un po' esagerato forse, ma bella storia

Rispondi

Segnala

Marco Natale

1 mese fa

E' troppo bella e assurda la storia di Werzog e il tutto aumenta con il meraviglioso video

Rispondi

Segnala

Giulio Scervino

1 mese fa

Che storia curiosa, non ne sapevo niente. Comunque, meno male che, anche per questa volta, Phoenix se la sia cavata.

Rispondi

Segnala

Benito Sgarlato

1 mese fa

Da non credere... che storia, e bellissimo pure il video

Rispondi

Segnala

Questa storia è stupenda, ma non l'avevo mai sentita

Rispondi

Segnala

Hanza

1 mese fa

Non so perché ma nel video Joaquin Phoenix mi ricorda un po' Jigen di Lupin😂

Rispondi

Segnala

close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni