close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#articoli

The Mandalorian 16 - Il Salvataggio: Analisi e Easter Egg

L'ultimo episodio della stagione 2 di The Mandalorian si intitola Il Salvataggio. 

 

La puntata è stata diretta da Peyton Reed, già regista del Capitolo 10, e ha portato l'esperienza dello spettatore a confrontarsi con un ospite tanto leggendario quanto inaspettato.

 

Ma andiamo con ordine.

 

The Mandalorian The Mandalorian

 

Mandaloriani, uniti!

 

L'episodio si apre con la Slave I di Boba Fett che insegue uno shuttle imperiale di classe Lambda, dove è scortato il Dottor Pershing, l'ingegnere clonatore che ha eseguito gli esperimenti sul Bambino.

 

La Slave I riesce a catturare la navetta con dei colpi ionici, che la disattivano.

Ad abbordarla ci sono Din Djarin (Pedro Pascal) e Cara Dune (Gina Carano) mentre uno dei due piloti fredda il collega e minaccia di uccidere il dottore.

 

Così facendo menziona Alderaan, pianeta di origine di Cara Dune, e tutte le persone che sono morte sulle due Morti Nere dell'Impero, specificando che la distruzione di Alderaan è stato un prezzo da pagare per distruggere il terrorismo della Ribellione.

Dopo un confronto con uno dei due piloti della nave, i nostri eroi riescono ad avere la meglio e a catturare il dottore.

 

La navetta di classe Lambda è il primo dettaglio riconoscibile da chiunque in quanto è una nave ricorrente nella Trilogia Originale di Star Wars: la vediamo ne L'Impero colpisce ancora (1980) ma soprattutto ne Il Ritorno dello Jedi (1983) dove ha un ruolo fondamentale in quanto viene utilizzata dalla ribellione per infiltrarsi sulla luna di Endor.

 

I piloti imperiali della navetta sono diversi da come li ricordiamo: i piloti che utilizzano navi da guerra hanno la divisa e il casco pressurizzati, mentre i piloti degli shuttle e dei trasporti hanno la divisa classica degli ufficiali. 

Stavolta invece vediamo un ibrido in cui i due piloti sono vestiti con un abbigliamento che ricorda molto la divisa dei piloti di caccia tedeschi della Seconda Guerra Mondiale.

 

Una volta messo in sicurezza lo shuttle, il gruppo si reca su un pianeta sconosciuto per raggiungere, all'interno di una taverna, Bo-Katan (Katee Sackhoff) e Koska Reeves (Mercedes Varnado).

 

A incontrarle ci sono Din Djarin e Boba Fett (Temuera Morrison) che riferiscono a Bo-Katan che il Moff Gideon ha rapito il Bambino: Bo-Katan pensa che ormai sarà irraggiungibile quindi declina la richiesta.

 

 

[Din Djarin (Pedro Pascal) Koska Reeves (Mercedes Varnado) Boba Fett (Temuera Morrison) e Bo-Katan Kryze (Katee Sackhoff) in una scena di The Mandalorian]

The Mandalorian The Mandalorian

 

Boba Fett prende parola e dice a Din di andarsene, mentre Din cerca di convincere Bo-Katan del fatto che ha le coordinate delll'Incrociatore del Moff Gideon e che potrebbe tornarle utile per la riconquista di Mandalore.

 

Boba riprende parola dicendo che ormai Mandalore è distrutta, ma Bo-Katan dice a Fett che lui disonora l'armatura che porta, implicando che non gliel'ha donata suo padre ma, essendo lui un clone, il suo donatore.

 

Bo-Katan gli riferisce di aver sentito migliaia di volte la sua voce, dato che durante la Guerra dei Cloni ha sempre lavorato a stretto contatto con loro, e quando Boba la minaccia dicendole che quella potrebbe essere l'ultima volta che sente quella voce viene attaccato da Koska Reeves, che dà così inizio a una colluttazione in sui Koska ha quasi la meglio.

 

I due vengono fermati da Bo-Katan che decide di aiutare Din Djarin a salvare il bambino, a patto che lei si tenga l'incrociatore per poterlo aggiungere alla flotta e riconquistare Mandalore e che sia lei a uccidere il Moff Gideon per riguadagnarsi la spada oscura, che spetta a lei di diritto.

 

 

[Din Djarin (Pedro Pascal) ed un soldato oscuro in una scena di The Mandalorian]

The Mandalorian The Mandalorian

 

Il salvataggio

 

Il gruppo si riunisce all'interno della Slave I per creare un piano d'infiltrazione e il loro prigioniero, il Dottor Pershing (Omid Abtahi), informa tutti che sull'incrociatore c'è una guarnigione di Soldati Oscuri, droidi quasi invincibili che darebbero del filo da torcere al gruppo.

 

Il piano allora prevede due squadre: una che si infiltrerà nella plancia di comando mentra l'altra passerà dalla sala di controllo dei droidi per bloccarli e poi passerà dalla cella per salvare il Bambino, per poi riunirsi tutti sulla plancia di comando.

 

In questa occasione Din si occuperà dei droidi e poi del Bambino, e annuncia che lo farà da solo.

 

Una volta usciti dall'iperspazio nelle vicinanze dell'incrociatore ha inizio il piano d'infiltrazione: la navetta Lambda con tutta la squadra all'interno, inseguita dalla Slave I, chiederà aiuto all'incrociatore per avere un porto sicuro entrando nell'hangar di lancio dei caccia, in modo da bloccare ogni via di fuga.

 

Questa scena è analoga a quella che si vede ne Il Ritorno dello Jedi, quando il commando ribelle chiede all'Impero il permesso di atterrare sulla luna di Endor, infiltrandosi con una navetta di classe Lambda.

 

L'abbordaggio ha inizio: il gruppo composto da Cara, Bo-Katan, Koska e Fennec Shand (Ming-Na Wen) si fa strada a suon di blaster fino a raggiungere la plancia di comando, dove però non trovano il Moff Gideon. 

 

Nel frattempo Din raggiunge la stanza dei droidi nello stesso momento in cui sono stati attivati, cerca di bloccare le porte ma uno dei droidi riesce a uscire dalla camera e lo attacca.

 

Il droide è a prova di laser e, dopo un combattimento a mani nude, Din utilizza la lancia di Beskar per distruggerlo, poi apre la camera dal lato esterno della nave e il resto del plotone di Soldati Oscuti viene risucchiato nello spazio.

 

Arrivato alla cella del bambino Din fa un'amara scoperta: il Moff Gideon (Giancarlo Esposito) era lì ad aspettarlo con la spada oscura puntata verso il Bambino.

Gideon gli dice che non avrà mai la sua spada oscura, ma Din gli assicura che può tenersela perché in realtà a lui interessa solo portare in salvo il Bambino.

 

I due sembrano così aver trovato un accordo, ma quando Din si avvicina al Bambino Gideon lo attacca, dando inizio a un duello crudo tra i due a suon di spada oscura e lancia Beskar, in cui alla fine Din disarma il Moff, non lo uccide e lo porta alla plancia di comando per consegnarlo a Bo-Katan. 

 

Pensavate che la storia fosse finita?

 

Certo che no!

 

 

[Grogu e il Moff Gideon (Giancarlo Esposito) in una scena di The Mandalorian]

The Mandalorian The Mandalorian

 

Il Ritorno...

 

La situazione che si presenta è più complicata di quanto potessimo immaginare: il Mandaloriano consegna la spada oscura a Bo-Katan ma lei non la accetta.

 

Il Moff Gideon racconta che la Storia Mandaloriana è molto chiara a riguardo: per possedere la spada oscura bisogna sconfiggere il suo possessore e, dato che è stato Din a sconfiggere Gideon, la spada spetta a lui di diritto.

 

Din non ne vuole sapere, dichiara di rinunciare alla spada per donarla a Bo-Katan ma lei continua a non prenderla.

 

Nel frattempo scatta l'allarme che avvisa i protagonisti che i Soldati Oscuri stanno ritornando all'incrociatore: Gideon annuncia che ormai sono spacciati, i droidi assassini uccideranno tutti tranne lui e il Bambino.

 

Il gruppo chiude le porte anti-laser della plancia di comando in modo da sigillarsi all'interno, mentre i Soldati Oscuri hanno ormai invaso la nave e stanno sfondando le resistenti porte a suon di pugni. 

 

A un certo punto i nostri protagonisti vedono avvicinarsi un caccia X-Wing che non risponde alle loro richieste di identificazione via radio ed entra nell'hangar dell'incrociatore.

 

Nello stesso momento, il Bambino avverte una presenza nella Forza. 

 

I monitor presenti nella plancia di comando mostrano le telecamere di sorveglianza della nave e possiamo vedere una figura incappucciata estrarre una spada laser e iniziare a falcidiare i Soldati Oscuri uno dopo l'altro. 

 

Ancora però non vediamo di che colore sia quella Spada Laser.

 

 

The Mandalorian The Mandalorian

 

...dello Jedi.

 

Lo stacco sulla battaglia ci mostra improvvisamente che la figura misteriosa impugna una lightsaber dalla lama color di smeraldo.

 

Il combattente continua a distruggere i droidi assassini fino ad arrivare dietro le porte della plancia di comando. 

I nostri non sanno se fidarsi oppure no, ma Din Djarin apre le porte di sicurezza e lo fa entrare, sicuro che non succederà niente.

 

L'uomo misterioso entra e si abbassa il cappuccio, rivelando al mondo la sua identità: è Luke Skywalker. 

Luke ha avvertito la presenza del Bambino quando si è esposto alla Forza su Tython ed è partito alla sua ricerca. 

 

Il Jedi chiama a sé il Bambino, ma il piccolo guarda Din Djarin.

 

"Sei un Jedi?"

"Sì. Vieni, piccolo"

"Non vuole venire con te..."

"Vuole il tuo permesso.

È potente nella Forza, ma il talento senza addestramento non è niente. Darò la vita per proteggere il Bambino.

Ma per essere al sicuro dovrà essere addestrato"

 

La colonna sonora di Ludwig Göransson non è altro che il tema di Luke Skywalker di John Williams, rielaborato dal giovane compositore svedese in un modo che contribuisce a rendere ancora più magica tutta la scena.

 

 

[Luke Skywalker (Max Lloyd Jones) in una scena di The Mandalorian]

The Mandalorian The Mandalorian

 

Il personaggio di Luke Skywalker è interpretato dal giovane Max Lloyd Jones, con il suo volto sostituito in computer grafica da quello del giovane Mark Hamill, e ridoppiato dallo stesso Hamill.

 

Din Djarin prende in braccio il Bambino e gli dice di andare con il Jedi perché sarà più al sicuro, promettendogli che si rivedranno.

Il piccolo allunga la manina fino ad accarezzare l'elmo del Mandaloriano.

 

Din, lentamente e con tanta dolcezza, se lo toglie.

Mostrando per la prima volta il suo viso al Bambino. 

 

Il piccolo Grogu vede finalmente il volto del suo protettore che ha le lacrime agli occhi, lo accarezza, i due si scambiano uno sguardo pieno d'amore tra padre e figlio, carico di speranza. 

 

 

[Din Djarin (Pedro Pascal) in una scena di The Mandalorian]

The Mandalorian The Mandalorian

 

Mando mette a terra il Bambino che con tenerezza gli abbraccia una gamba.

 

Il piccolo sembra non volere abbandonare il suo protettore, ma poi la sua attenzione viene attirata da un suono familiare a lui e a tutti noi: R2-D2 entra nella stanza blippando allegramente e si presenta al Bambino.

 

Nonostante siano due personaggi non umani, i due riescono a trasmetterci quello che provano in quel momento. 

 

Il Bambino infatti sembra riconoscere il droide - probabilmente lo avrà consociuto durante i suoi anni al Tempio Jedi su Coruscant tanti anni prima - allo stesso modo R2-D2 sembra riconoscere il Bambino che, rassicurato dalla sua presenza, decide di andare con Luke Skywalker. 

 

Luke e Din si scambiano uno sguardo, poi il Jedi si gira e percorre il breve corridoio fino all'ascensore, con in braccio il Bambino e con accanto il fido R2-D2. 

Le porte dell'ascensore si chiudono. 

 

La seconda stagione di The Mandalorian si è conclusa. 

 

 

The Mandalorian The Mandalorian

 

Dopo i titoli di coda.

 

Tatooine: i soli gemelli illuminano il palazzo di Jabba the Hutt.

 

Sul trono di uno dei gangster più potenti della galassia, morto per mano della Principessa Leia, adesso siede Bib Fortuna (Matthew Wood), il suo ex-maggiordomo che è ingrassato così tanto da somigliare quasi al suo vecchio padrone. 

 

Dal piano superiore si sentono rumori di blaster e una guarda precipita giù per le scale.

Bib Fortuna manda altre guardie a controllare, ma vengono freddate tutte.

 

Sul muro dove un tempo è passata l'ombra di Luke Skywalker, adesso compare quella di Fennec Shand, che fa strage di tutti i protettori del Twi'lek.

Subito dopo la raggiunge Boba Fett.

 

Bib Fortuna è contento di rivedere il cacciatore di taglie che un tempo lavorava per Jabba, lo saluta dicendogli che lo credeva morto ma Boba, senza aprire bocca, lo uccide.

 

Boba si siede quindi sul trono mentre Fennec si siede al suo fianco, bevendo dello spotchka da una brocca.

 

 

[Fennec Shand (Ming-Na Wen) e Boba Fett (Temuera Morrison) nel teaser trailer di The Book of Boba Fett]

 The Mandalorian The Mandalorian

 

La scena si chiude e compare una scritta annunciandoci che The Book of Boba Fett arriverà su Disney+ a dicembre 2021.

 

La stagione 3 di The Mandalorian invece tornerà, come da dichiarazione ufficiale Disney, "entro il Natale 2021" mentre le riprese inizieranno tra poche settimane. 

 

Non sappiamo ancora cosa vedremo né se ritroveremo il Bambino, ma una cosa è sicura: noi saremo ancora qui per accompagnarvi nelle avventure della galassia lontana lontana più emozionante del piccolo schermo! 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Articoli

Articoli

Good&Bad

Lascia un commento



1 commento

IlBuonVecchioNick

7 mesi fa

Credo non ci sia nulla da aggiungere e nulla da dire a questa ultima puntata, questa stagione e a questa intera serie che per ora da sola sta tenendo alta una saga che ha avuto qualche piccolo momento di debolezza.
Spero seriamente che le prossime serie e film seguano l'esempio dato da The Mandalorian

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni