close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#articoli

La signora in giallo ridoppiata: ridate la voce a Jessica Fletcher!

Amazon Prime Video ha fatto ridoppiare parzialmente La signora in giallo.

 

C’è poco da fare: culturalmente siamo un Paese abituato a fruire di prodotti audiovisivi in versione doppiata.


Questa abitudine, con l’avvento di tecnologie sempre più attente a fornire la possibilità di scegliere in che lingua fruire del prodotto, sta giustamente andando lentamente a scemare.

Se sia giusto godere di un’opera in versione doppiata - in qualsiasi lingua: non si doppia solo in Italia! - o se si debba sempre e comunque vedere la versione originale, è una diatriba cinefila che dura ormai da decenni, e che non è mia intenzione dibattere in questo articolo.

 

Vorrei invece criticare la scarsa attenzione che la nota piattaforma di streaming Amazon Prime Video, unitamente a Universal Italia, ha riservato al doppiaggio italiano di una delle più amate serie “crime” che circolino in Italia.

Penso che non ci sia nessuno che almeno una volta nella vita non abbia visto, anche distrattamente, almeno un episodio dell’immortale La signora in giallo.

 

La serie va in onda ininterrottamente sui nostri piccoli schermi fin dal 1988, anno in cui avvenne la prima trasmissione assoluta sulle frequenze di Raiuno in data mercoledì 1 giugno alle ore 20.40.

 

 

[I titoli di testa di Murder, She Wrote ossia per noi La signora in giallo]

 

Attualmente La signora in giallo è parte del catalogo Mediaset e va tuttora in onda all’ora di pranzo sul palinsesto giornaliero di Rete 4.

 

Jessica Fletcher ha cambiato spesso orario di messa in onda e casa, nel 2011 è difatti passata da Rai a Mediaset, e non si contano le tante trasmissioni su canali pay come Fox Crime, Diva Universal, Fox Retrò, ma nonostante questo è sempre rimasta salda sulle guide TV italiane come pochi programmi hanno saputo fare.  

 

Uno dei motivi del successo longevo della serie nel nostro Paese è sicuramente imputabile anche al doppiaggio italiano della stessa.

 

Curata da StudioImmagine, l’edizione italiana vanta per la protagonista la vocalità di Alina Moradei.

Attrice teatrale e radiofonica di lungo corso, la Moradei arriva nelle sale di doppiaggio nei primi anni ’60 dove lentamente inizia ad avere occasioni per sposare la sua voce sul volto di iconiche e talentuose attrici quali: Shelley Winters, Maggie Smith, Geraldine Page e Doris Day.  

 

È però con il volto di Angela Lansbury, attrice che ha recentemente compiuto 95 anni, che la voce di Alina Moradei trova la sua vera consacrazione in un saldo sodalizio voce-volto che non può ignorare la rara similarità tra la voce originale e la voce della doppiatrice, come evidenziato dalla stessa Lansbury nel video sottostante, proveniente dalla Serata dei Telegatti 1999.

 

[La signora in giallo incontra la voce italiana de La signora in giallo!]

 

 

Alina doppierà Jessica Fletcher, la vedova inglese che si destreggia tra la scrittura di romanzi gialli, l’insegnamento all’università e la risoluzione di casi d’omicidio che nemmeno i più titolati agenti di polizia riescono a risolvere, per la bellezza di 262 episodi distribuiti in 12 stagioni de La signora in giallo.

 

Senza contare un film TV che costituisce l’episodio pilota (1984) e ben 4 film TV realizzati dopo la chiusura della serie (datati 1997, 2000, 2001, 2003).

262 episodi doppiati dalla Moradei a fronte dei 263 totali.

 

Ebbene sì: non in tutte le puntate la voce italiana de La signora in giallo è quella della nostra amata Alina.  

 

 

[La Moradei, al centro, nel 1995 fu la vincitrice del Premio Leggio d'oro - Miglior voce femminile televisiva proprio grazie a La signora in giallo]

 

Un episodio è rimasto inspiegabilmente inedito fino al 2016, quando a doppiarlo con la voce di Alina (deceduta lo stesso anno) non si fece più a tempo.

 

Si tratta di Doppio funerale (ep. 01x22), che fino al 24 giugno 2016 era disponibile solo in home-video in versione sottotitolata.

 

Non sono chiari i motivi di così tanta attesa per vederlo trasmesso sulle nostre reti, si pensa però che alcune vicende legate al finale - in cui Jessica sembrerebbe non voler denunciare un gruppo di amici che vuole farsi giustizia da solo - potessero in qualche modo urtare la sensibilità degli spettatori. 

 

 

[Un flano d'epoca pubblicizza la messa in onda originale dell'episodio Funeral at Fifty-Mile, da noi intitolato Doppio funerale]

 

In questa occasione la prova vocale è magistralmente sostenuta dall’immensa Vittoria Febbi che, amica della Moradei anche nella vita privata, riesce a non far rimpiangere Alina pur fornendo la “sua” Signora Fletcher e riuscendo a non tradire anche il lavoro originale dell’attrice.

 

La Febbi farà ottimamente le veci italiane della Lansbury anche nel film d’animazione Il Grinch (2018), dove l’attrice interpreta la sindaca del villaggio.  

 

Anche un altro episodio non è stato doppiato prima del 2011: Realtà e fantasia (ep. 03x08).

Si tratta di uno dei primi cross-over della Storia della Televisione, che vede l’incontro di Magnum P.I. e La signora in giallo.

 

Poiché originariamente i diritti per la trasmissione italiana appartenevano da una parte a Mediaset e dall’altra alla Rai, è stato solo quando la Gialla è arrivata in casa Mediaset che, nel 2011, si è potuto per la prima volta doppiare i due episodi in modo completo e unitario.


Per l’occasione venne riconvocata al leggìo proprio Alina Moradei che, alla veneranda età di 83 anni, si rese disponibile a far parlare in italiano la nota investigatrice!

 

 

[Nel doppiaggio del 2011 del crossover tra Magnum P.I. e La signora in giallo gli attori Tom Selleck e Angela Lansbury conservano le loro voci italiane storiche]

 

 

Se da un lato viene da chiedersi come mai in quell’occasione ai funzionari Mediaset non venne in mente di doppiare anche Doppio funerale senza aspettare il 2016, dall’altro è doveroso sottolineare che nello stesso anno la Moradei tornerà sul grande schermo come voce di Angela Lansbury nel ruolo di Selma Van Gundy ne I pinguini di Mr. Popper.  

 

C’è poi il caso de La morte accetta scommesse (ep. 03x16) che recentemente il servizio streaming di Amazon Prime Video ha deciso di ridoppiare, eliminando l’iconica voce di Alina Moradei (ringrazio per la segnalazione uno tra i massimi conoscitori di Angela Lansbury in Italia: Alessandro Sestili) da La signora in giallo.

 

 

[Angela Lansbury ne I pinguini di Mr. Popper (2011), film dove ancora conserva la voce italiana ufficiale di Alina Moradei]

 

 

Tolto il pilota, l’episodio è l’unico di tutto La signora in giallo ad avere una durata maggiore rispetto ai canonici 45 minuti e ciò è dovuto al fatto che si tratta di una puntata “speciale”, finalizzata a introdurre lo spin-off Provaci ancora, Harry, anche se tra la trasmissione originale di questo episodio della Fletcher e del pilota di Provaci ancora, Harry sono intercorsi circa quattro mesi.

 

Nel nostro Paese La morte accetta scommesse è stato regolarmente doppiato assieme ai rimanenti episodi della terza stagione, per tutta la sua durata originaria.

Lo abbiamo visto per la prima volta il 20 novembre 1993 alle ore 16:50, quando è stato trasmesso in orario differente da quello dei rimanenti episodi (le 12:30), proprio per via della suo minutaggio anomalo.

 

In seguito è stato replicato il 16 luglio 1994, sempre a orario differente dal solito (questa volta alle 11:40) e una terza volta nella data di domenica 25 giugno 2006.

 

E non ci facciamo mancare neanche la replica datata 2 giugno 2008 alle 12:05, sempre in versione integrale!  

 

 

[Jerry Orbach interpreta l'investigatore Harry McGraw a cui è stato dedicato uno sfortunato spin-off]

 

Nei DVD ufficiali de La signora in giallo usciti in Italia, purtroppo, l’episodio in questione è stato proposto nella sua durata accorciata a 45 minuti, la stessa che puntualmente trasmette Mediaset.

Nel caso degli episodi trasmessi da Rete 4, anzi, devo sottolineare che ogni giorno vanno in onda con un minutaggio leggermente differente da quello originario di 45 minuti, così da riuscire a infilare nella puntata giornaliera un numero maggiore di spazi pubblicitari.

 

L’inghippo nasce con il servizio streaming di Amazon Prime Video, che da gennaio 2020 ospita attualmente le prime otto stagioni de La signora in giallo e dove l’episodio è proposto parzialmente ridoppiato.

Amazon ha inspiegabilmente cestinato l’audio integrale completo, realizzato all’epoca da StudioImmagine, e ha deciso di commissionare un nuovo parziale doppiaggio per andare a integrare quelle scene che nel DVD non si erano viste.

 

L’effetto finale è terribile (qui un video).

 

La nuova voce scelta per Jessica Fletcher appartiene a Valeria Perilli che, purtroppo, si accosta molto poco non solo ad Angela Lansbury ma anche al timbro della Moradei.

 

Lo spettatore che fruisce dell’episodio in italiano si trova quindi a fare un continuo “switch” tra le battute pronunciate dalla Moradei, in ciò che è stato conservato del doppiaggio originale, e quelle integrate dalla Perilli, incise in questi mesi.

L’effetto è agghiacciante, considerando che bisogna estenderlo dalla protagonista a tutti gli altri personaggi che non godono dell’audio storico.

 

Ma perché non si è potuto usare il doppiaggio originale d’epoca, senza operare questo massacro?  

 

 

[Nel doppiaggio esteso le voci al tavolo sono di Alina Moradei (A. Lansbury), Luca Ward (H. Sylvester), Michele Kalamera (J. Orbach); tutte intaccate dal ridoppiaggio]

 

So che molti di coloro che stanno leggendo queste righe la soluzione ce l’hanno già a portata di mano: “non lamentarti e guardalo in lingua originale”, ma personalmente è un’argomentazione che non mi ha mai convinto del tutto.

 

Ritengo sia giusto dare sempre la possibilità di scegliere in che lingua vedere un prodotto, così come di che traccia godere degli eventuali sottotitoli.

Però va data, appunto, la possibilità di scegliere. 

E sarebbe auspicabile, a mio modesto giudizio, darla con tutti i "puntini sulle i".

 

Il doppiaggio italiano originale e integrale de La signora in giallo, perfettamente esistente e non troppo difficilmente recuperabile, potrebbe avere alle spalle un problema di diritti.

Spesso è questo il problema che le major incontrano e per il quale si trovano a commissionare ridoppiaggi.

 

La verità non la conosciamo, ma quel che è certo è che i collezionisti più volte negli anni - e ci sono raccomandate con ricevute di ritorno a testimoniarlo - avevano contattato la Universal Italia per chiedere tra le altre cose la distribuzione dell’episodio in versione italiana estesa.

 

Gli stessi collezionisti e appassionati, sottoscritto compreso, si erano resi disponibili a cedere gratuitamente a Universal il doppiato italiano, ma non è mai arrivata una risposta. 

 

 

[Il titolo italiano nel master storico dell'episodio, trasmesso dalla Rai, il cui titolo originale è Death Takes a Dive]



In conclusione, quindi, vorrei denunciare questo piccolo sgarbo fatto a chi all’epoca realizzò con cura e professionalità il doppiaggio italiano de La signora in giallo, che tanto ha contribuito al successo della serie nel nostro Paese. 

 

La speranza con la quale concludo questo articolo è quella che Amazon Prime Video e/o Universal ritornino sui loro passi, ripristinando la versione italiana d’epoca de La morte accetta scommesse e cestinando questo parziale ridoppiaggio per il quale, chiaramente, i doppiatori, i dialoghisti e i direttori coinvolti non hanno colpe.

 

Se ci sono problemi di acquisizione dei diritti dell’audio italiano confido che Prime possa compiere un piccolo investimento economico maggiore anche a seguito di questa lamentela.

Se invece l’audio non è stato inserito perché - a mio avviso sorprendentemente e inspiegabilmente - si pensava che non esistesse e non è dunque stato trovato, care major: sapete chi contattare.

 

Ci vediamo a Cabot Cove!

Anzi, no: se vogliamo salvare la pelle forse è meglio non vedersi lì.

 

Risata di fine puntata.
La signora in giallo La signora in giallo La signora in giallo 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

News

News

News

Lascia un commento



7 commenti

alex marchi

2 mesi fa

mamma mia che post utilissimo e preciso, grazie di cuore. Sono rimasto sbigottito dall'audio improprio di jessica nel nuovo ridoppiaggio della serie, hanno snaturato una delle più belle serie esistenti.
mi auguro che ritornino sui loro passi, avevo segnalato l'indisponibilità della serie su prime, l'hanno rimessa, ma risentirla senza la moradei mi fa storcere il naso.
a me manca da vedere integralmente al momento proprio La morte accetta scommesse, tu marco ce l'hai integrale con la moradei da fornirmi?  

qualcuno sa se hanno ridoppiato solo questo fatidico episodio o altri scavalcando la moradei?

speriamo anche che sistemino il pilot grazie ancora

Rispondi

Segnala

Marco Volpe

2 mesi fa

alex marchi
Grazie Alex per i complimenti, fan davvero piacere perché per la stesura di questo articolo c'è voluto parecchio impegno! Per risponderti bisogna considerare che attualmente su Prime sono disponibili solo 8 delle 12 stagioni totali, e che mancano anche i 4 film televisivi. In quello che comunque la piattaforma streaming ha caricato fino ad oggi, sembrano fortunatamente non esserci anomalie oltre a quelle già segnalate. Ovviamente non contemplo l'episodio "Doppio funerale", senza la voce della Moradei ma ottimamente doppiato, di cui ho già scritto nell'articolo. Speriamo di non avere altre brutte sorprese (anche nei master video!) in futuro.

Rispondi

Segnala

Tommaso Lesti

8 mesi fa

Non ho mai seguito la serie in modo preciso, ahimè ho visto solamente pochi episodi tempo fa, ma sapere che c'è su Prime Video mi alletta nel recuperare come si deve. Certo questa situazione del doppiaggio è proprio spiacevole, seppur per un solo episodio. Come scritto nell'articolo, è vero che si può seguire in lingua originale, ma non è la stessa cosa per chi magari è affezionato alla voce della doppiatrice.

Rispondi

Segnala

Marco Volpe

8 mesi fa

Tommaso Lesti
Oltretutto mi è stato segnalato che l'episodio pilota, da Prime diviso in due parti quando originariamente era un lungo film TV unitario, è stato mozzato di alcune scene nella seconda parte.... Ovviamente sempre scene regolarmente trasmesse all'epoca in Tv dalla Rai, sia chiaro. Di male in peggio, insomma!

Rispondi

Segnala

alex marchi

2 mesi fa

Marco Volpe
quali scene sono state tagliate? nella versione inglese primevideo è uguale diviso in due parti, ma quella integrale non si trova nemmeno in giro

Rispondi

Segnala

Nuriell

9 mesi fa

Potrebbe essere un problema di diritti?

O problemi con aufio daneggiato.

Se non fosse così sarebbe decisamente strano il comportamento tenuto in questa occasione.

Rispondi

Segnala

Marco Volpe

9 mesi fa

Nuriell
Il problema di acquisizione dell'audio storico legato alla cessione dei diritti è quanto scritto anche nell'articolo, ma purtroppo non ci è dato sapere che se l'ipotesi corrisponda alla realtà. Speriamo di avere un riscontro da Amazon Prime e/o Universal, così proposto l'episodio è veramente massacrato.

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni