close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#articoli

My sweet grappa remedies - Recensione: sull'alcol e altri rimedi - FEFF 2020

Akiko Ohku dirige My sweet grappa remedies, un film totalmente incentrato su Yoshiko Wakashima, una donna ordinaria, un'eroina del quotidiano, un fiore delicato tra le crepe del cemento. 

 

 

La regista di Yokohama ha dimostrato, ancora una volta, la sua missione autoriale: dirigere dei dettagliati ritratti femminili in varie fasi della vita. 

Dopo la ventenne in Tremble all you want (2017) e la trentenne in Marriage hunting beauty (2019) questa volta tocca a una donna di mezza età.

 

[Il trailer di My sweet grappa remedies]

 

 

Mentre inseguiamo Yoshiko - passo dopo passo - la macchina da presa la riprende quasi con morbosità, con un taglio semi-documentaristico, e ne osserviamo le spalle, i piedi, la gola, le mani. 

 

La donna tiene un diario dove annota pensieri vari, di cui veniamo a conoscenza tramite un uso magistrale del voice over

 

E' una donna irrimediabilmente nostalgica, fragile, triste da un lato, ma innamorata del mondo dall'altro: percepisce la tristezza negli oggetti abbandonati e la felicità nel campanellino di una bici.

 

Si commuove per qualsiasi cosa e si diverte immaginando le vite degli altri da dettagli improbabili. 

 

 

 

 

Soffre per non essere riuscita a diventare genitore in tempo, ma riserva il suo intenso istinto materno per qualsiasi creatura, persino una zanzara, tranne che per sé stessa.

 

Notiamo che beve molto spesso e che, nei momenti più bui, va in bici a vedere il mare di notte: il nero dell'oscurità e la profondità degli abissi è ciò che le ricorda più la morte.

 

Il suo rapporto con l'alcol però viene trattato con una certa delicatezza e la grappa, il vino e il saké non sono il rifugio del dolore di Yoshiko quanto più un intenso piacere a cui rivolgersi con una certa dedizione, quasi fosse un rituale.

 

La monotona vita della protagonista di My sweet grappa remedies viene sconvolta, seppur a piccoli passi, da un'esuberante sottoposta in ufficio, la cui amicizia riuscirà a ridestarla dal torpore esistenziale. 

 

 

 

 

Le due donne seppur completamente diverse per età, stile, atteggiamento e approccio alla vita riusciranno a stabilire un rapporto sincero.

 

Nonostante Yoshiko riesca a vivere anche una storia d'amore è proprio su questa intensa amicizia femminile che si basa la storia del film e sull'importanza del lanciare un giubbotto di salvataggio a chi rischia di annegare. 

 

Complice di un'interpretazione davvero intensa di Yasuko Matsuyuki nel ruolo di Yoshiko, My sweet grappa remedies riesce a emozionare, coinvolgere e quasi commuovere. 

 My sweet grappa remedies My sweet grappa remedies

 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Articoli

Articoli

Articoli

Lascia un commento



close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni