close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#articoli

Star Wars: Gli Ultimi Jedi - Recensione

“Siamo il terreno su cui cresceranno: questo è il vero fardello dei Maestri”

 

Dichiaro subito il mio profondo attaccamento alla “Trilogia di Guerre Stellari” e le mie posizioni oltranziste in merito alla “trilogia prequel” (eh? preq cosa?)

 

Ammetto di essere fan della saga da praticamente sempre, non ricordo cosa significhi non esserlo: sono nato l’anno in cui uscì il primo film e questa cosa fin da bambinetto mi ha convinto che in qualche modo ci fosse una connessione (con buona pace degli altri circa 100 milioni di bambini nati nel 1977, ma lasciatemi sognare, dai).

 

E il capitolo VIII della saga mi è piaciuto, e non poco. 

 

 



Non è esente da difetti - ma nella Storia del Cinema i film esenti da difetti sono davvero pochissimi e, per quanto fan, nel novero non ci rientra nessuno dei film della Saga - ha una scena in particolare che ho trovato alquanto imbarazzante (poi ci torno, promesso), ma…

 

Secondo me è un bel film, ed è “un bel film di Star Wars”.

 

Soprattutto perché è coraggioso e altamente iconoclasta.

E perché non ha timore di mescolare Akira Kurosawa con Mel Brooks.

 

Rian Johnson è a tutti gli effetti oggi l’unico, oltre a papà George Lucas, ad avere il proprio nome nei credits di un film di Star Wars sia come sceneggiatore che come regista.

E ha colto l’occasione, secondo me, nel migliore dei modi possibili: passando come un carro armato sopra le macerie del vecchio e sbattendosene delle aspettative dei fan, anzi, giocandoci dall’inizio alla fine.

 

Sfido chiunque a sostenere che il plot sia prevedibile: i colpi di scena e i ribaltamenti di fronte costellano tutta la pellicola (già, perché di pellicola fisica si tratta) e rendono praticamente impossibile per lo spettatore indovinare cosa succederà nei dieci minuti seguenti, proprio perché il regista/sceneggiatore ha scelto di metterci su una situazione per poi toglierci il tappeto da sotto i piedi proprio quando pensavamo di essere comodi.

 

E lo fa dall’inizio alla fine.

 

 

 

 

 

Cito velocemente l’aspetto tecnico prima del resto.

 

Credo di non aver mai visto un film della Saga con un simile gusto per la messa in scena: la fotografia generale, il gusto per la composizione dell’inquadratura, certe scelte cromatiche di scenografie e luci mi hanno davvero piacevolmente stupito.

 

La stanza del trono di Snoke è una gioia per gli occhi, lungo tutto il film c’è una quantità incredibile di silhouette ricercate e ben composte, il primo “contatto” tra Rey e Kylo Ren presenta un doppio contrasto caldo/freddo di luce e significato: il colore rosso del fuoco acceso solitamente associato all’Impero è ciò che caratterizza Rey e il suo ardore mentre il colore blu gelido solitamente associato ai Jedi è ciò che caratterizza Kylo e la sua apparente freddezza.

 

C'è la bellissima battaglia finale sul deserto salato con i pattini delle navicelle che disegnano delle ferite aperte color cremisi sul terreno immacolato, che se da un lato ricorda la battaglia su Hoth dall’altro graffia quel ricordo, lo deturpa e lo fa sanguinare.

 

 

 

 

 

 

La resa visiva di quando l’ammiraglio Holdo decide di immolarsi a velocità luce è qualcosa di assolutamente originale e mai visto prima in 5 film (dai ok: 8 film), i primissimi piani di un intenso Mark Hamill - che qui recita la parte della vita - e degli altri attori, le frequenti plongée su isole, eserciti e navicelle, e certi campi lunghi che sono dei veri e propri quadri…

 

Il film è bello da guardare, già solo per questo si differenzia dai suoi fratelli e cugini di franchise blockbuster milionari che troppe volte sorvolano su questo aspetto (sì, Marvel, dico a te), e penso che in questo vada riconosciuto il merito a Johnson, al suo fidato DoP Steve Yedlin e alla produzione in generale.

 

Compresa quella scena imbarazzante - su cui dopo torno, giuro - che comunque esteticamente è uno splendore.

 

Tecnicamente il livello è alto anche dal punto di vista del montaggio: non ci sono troppi momenti di stanca, le 2 ore e mezza di film non stufano perché è un susseguirsi di avvenimenti che si dividono principalmente su 3 storyline.

 

Quella di Rey e Luke, quella di Poe e dei ribelli, quella di Finn e Rose (con una buona gestione del MacGuffin, tra l’altro).

 

Le tante scene nello spazio, dove finalmente torniamo a vedere parecchie “guerre stellari”, sono montate come i tempi attuali dettano, ma in maniera che si capisca sempre chi sta facendo cosa e dove, e mi è piaciuta tanto la decisione di utilizzare inquadrature lunghe sui duelli con le spade laser: abituato a vedere degli stacchi a ogni colpo di lightsaber, con i conseguenti e pedanti campo e controcampo sui primi piani dei duellanti, vedere l’azione che respira e si muove all’interno di un quadro fisso mi è parso originale e appagante, con delle coreografie reali e non eccessivamente salterine, ma fisiche e faticose.

 

 

 

 

 

Nella trama il film dichiara immediatamente le sue intenzioni: ti aspetti un Generale Hux spietato e cattivo, ma ti trovi davanti un dialogo che sembra uscito da Balle Spaziali dove Poe Dameron (un Oscar Isaac in formissima) lo prende dichiaratamente per il culo, esagerando quel suo aspetto strafottente che già avevamo conosciuto fin dalle prime battute del film precedente, quando prende in giro Kylo Ren.

 

Ti aspetti che il cliffhanger durato 2 anni di una Rey che con la spada laser in mano resta immobile in attesa di una risposta dal Maestro Skywalker si risolva in qualcosa di greve, di epico, di memorabile, ma vedi un Luke che prende la lightsaber e se la getta alle spalle.

 

Ecco il film, da subito.

Il passato? Buttalo.

 

I cattivi non sono temibili, il Primo Ordine ha voglia di essere L’Impero ma non ci assomiglia nemmeno e Hux si mostra per quello che è: un bulletto di provincia che se la crede parecchio e che non accetta di essere messo in ridicolo, quando invece non è nient’altro che quello.

 

E addio a tutto ciò che abbiamo già visto, alla sempiterna presenza di Maestro e Allievo e all’addestramento come da manuale: Rian Johnson decide di scrollarsi di dosso tutto ciò che è stato finora Star Wars e si libera dell’ormai consunta vicenda legata alla famiglia Skywalker, che stava ormai riducendo un’intera Saga ambientata in una Galassia Lontana Lontana a una soap opera familiare. 

 

 



Secondo me, è stata una scelta vincente.

 

È un film che fondamentalmente racconta una fuga, un ripiego, una speranza mal riposta, la disperazione di chi non ha quasi più niente da perdere, la ricerca di un’identità e di un posto nell’universo...

 

I caduti in battaglia dalla parte dei buoni sono tanti e non sono più sopportabili, la gente si sacrifica per il prossimo (la sorella di Rose, Holdo, Luke nel finale) o lo farebbe se non venisse fermata (Finn, Poe).

Anche se, quella scena imbarazzante… ma ci torno, promesso.

 

Il film lo dichiara apertamente lungo tutta la durata: la distruzione dell’albero da parte di Yoda va in quella direzione (nota: sì, mi sono emozionato vedendolo perché non sapevo ci fosse, e sì: ho adorato la scelta di utilizzare il pupazzo e non la CGI) e oltre a scuotere un vecchio, stanco e disilluso Luke lo fa anche con il pubblico.

 

Lo scuote e gli dice che non è necessario restare legati a ciò che è stato, ma che si deve guardare avanti per poter crescere ed evolversi.

 

“Siamo il terreno su cui cresceranno: questo è il vero fardello dei Maestri”.

Eccola la frase simbolo di tutto, affidata alle parole del personaggio più saggio di tutti.

 

 

 

 

 

 

Il terreno è quello tracciato da Lucas e seguito con furbizia e mestiere da J.J. Abrams, ma… è ora di muoversi, di andare avanti, di affrontare il cambiamento e accoglierlo.

 

E questa personalmente l’ho vissuta anche come una richiesta del regista stesso al pubblico: ragazzi, so bene che sto andando in un’altra direzione, so bene che forse deluderò le vostre aspettative ma ehi, è arrivata l’ora di farlo.

 

Kylo Ren si dimostra uno dei personaggi più interessanti in assoluto - l’avevo detto 2 anni fa ma sono stato subissato di critiche, maledetti - e presenta uno sviluppo originale e non banale: se nel film precedente era un ragazzino pieno di paura che voleva a tutti i costi assomigliare al nonno leggendario, che usava la maschera per incutere timore perché consapevole del fatto che il suo volto non aveva l’effetto cercato, in The Last Jedi prende coscienza dei suoi limiti e li affronta.

 

Distrugge con rabbia la maschera e si libera del peso di Vader, affrontando il proprio destino che non per forza deve seguire quelle orme, nonostante si senta evidentemente in diritto di esigere qualcosa solo per questioni di DNA.

 

Si libera del passato, anche lui: dopo il padre, il nonno.

 

 

 

 

Le scene di “contatto” tra lui e Rey sono uno spettacolo sia dal punto di vista della messa in scena, la regia e il montaggio sono stati gestiti benissimo e sembra davvero che siano uno di fronte all’altra, sia dalla bella scelta di far calare un silenzio tombale sulla sala: finalmente vediamo la Forza che agisce in maniera tangibile e non solo per “spostare le rocce”, la connessione tra i due era già evidentemente forte nel film scorso e qui si rivela in tutto il suo stupore.

 

Rey e Kylo si parlano, si chiamano, cercano uno di convincere l’altra, sanno entrambi che dentro di sé portano la Luce e l’Oscurità e ancora non sono convinti di quale sia la strada giusta da prendere o di come prenderla.

Kylo potrebbe uccidere la madre, ma non lo fa.

 

Rey si crede virtuosa, ma si lascia prendere dall'ira e dall'odio che, lo sappiamo, sono la via più facile per passare dall'altro lato.

Sono simili, e ne sono consapevoli.

 

Ah, già: pensavate forse di scoprire le origini di Rey in questo film?

Beh, anch’io.

 

Invece non le conosciamo ancora, perché Johnson ha deciso anche qui di stravolgere le aspettative e non darci risposte… se non la storiella della “figlia di nessuno” alla quale mi auguro che nessuno sano di mente voglia davvero credere: Kylo gioca con Rey, la provoca, quella continua domanda su “cosa successe quella notte” nasconde quasi sicuramente qualcosa di più profondo, lui la conosce meglio di quanto lei conosca se stessa, e sono certo che la cosa non si concluda lì.

 

E pensavate di conoscere il passato e l’identità di Snoke? beh, anch’io.

E invece, anche qui, ciccia.

 

Snoke non è Palpatine (nota: qualcuno un giorno mi spiegherà come mai sia così fondamentale conoscere l’origine di Snoke quando ai tempi della Trilogia nessuno sapeva nulla di Palpatine ma nessuno se ne lamentava… è anche vero che non esisteva Facebook, però dai, su), Snoke non è un personaggio importante come sembrava essere, è anzi un essere certamente potente ma accecato dall’ira, dall’odio e dalla cupidigia, tanto che non si rende conto della lightsaber accanto a lui e che lo sega tipo trucco da prestigiatore con la donna nella scatola.

Ma senza la scatola.

E senza la donna.

 

Una fine risibile per un personaggio che gli spettatori avevano fatto diventare più grande di quello che è.

Non sono molto convinto che non lo rivedremo più, ma lo sapremo solo nel 2019. 

 

 

 

 

 

E ancora: pensavate che finalmente avremmo visto il Capitano Phasma in tutto il suo livore e carisma?

Ma figuriamoci: lo stormtrooper che si lucida l’uniforme con Chi Pulisce Più Di Chante Claire è stato preso e buttato via.

 

Di Boba Fett ce n’è uno solo, cara, mi spiace ma adesso torna a girare Game of Thrones ché qui di personaggi che rubano la scena in pochi minuti non ne vogliamo.

E se li volessimo, non saresti tra quelli.

 

Tutto ciò che è stato passa in secondo piano, lo screen time dedicato a Chewbacca, R2D2 e C3PO è il minimo sindacale, non c’è più spazio per la nostalgia se non per una brevissima madeleine di quello che fu: R2 che mostra il filmato della principessa che chiede aiuto a Obi Wan.

 

Ma, come dice lo stesso Luke, è “un colpo basso” ed è fin troppo semplice giocare con i sentimenti dell’appassionato in questo modo, quindi via subito anche questa.

 

Ma non “tutto” ciò che è stato non c’è più: i personaggi umani possono finalmente liberarsi.

L’ex principessa Leia oggi Generale Organa non è più la ragazzina che deve dimostrare di cavarsela da sola e non è nemmeno più la moglie in lutto/madre desolata del film precedente.

 

È una donna caparbia, decisa, conscia del proprio ruolo e delle proprie responsabilità e, cosa più importante, conscia della Forza. 

 

 



Anche se decide di farne uso per svolazzare nel vuoto cosmico tipo Ultraman tornando a bordo della nave e salvandosi la vita.

 

Eccola, la scena imbarazzante: non nascondo che in quel momento abbia pensato MACHECOSACAZZ

C’è da dire che in effetti “la Forza scorre potente nella tua famiglia” e prima o poi sarebbe anche stata ora di vedere Leia mentre ne fa uso, no?

Forse la scena era bella sulla carta e poi in ripresa non è del tutto riuscita.

 

Forse.

 

O forse sono io che non colgo il profondo significatOK, dai: quella scena è ridicola, diciamocelo.

 

E toglie la possibilità di dare un addio sensato al personaggio, dato che sappiamo che nell'episodio IX Carrie Fisher comparirà grazie a delle scene girate per l'episodio VII e mai usate in montaggio: come questo potrà diventare qualcosa di sensato, non vedo l'ora di scoprirlo.

 

Sono davvero curioso di vedere come gestiranno la cosa, perché dopo aver visto questo film in testa mi si è creata l’idea che se in episodio VII le cose ruotavano attorno a Han Solo e assistevamo alla sua dipartita e in episodio VIII le cose ruotano attorno a Luke Skywalker e assistiamo alla sua dipartita, beh…

 

In Episodio IX probabilmente le cose sarebbero ruotate maggiormente su Leia.

E invece chissà cosa sarà.

 

 

 

 

L’altro Skywalker, invece, quello che per un intero film tutti cercavano, quello che doveva far scattare la scintilla fondamentale per la ribellione… è un vecchio stanco, che ha deciso di esiliarsi da solo proprio come fece Yoda tempo prima, per punirsi e allontanarsi dal suo fallimento più grande.

 

Va a pesca con un bastone che altro che Sergej Bubka, munge delle bestie strane e ne beve il latte dal colore poco rassicurante, si comporta come un Luke che non è il Luke che volevamo vedere.

 

Ed è giusto così, perché ha fatto un percorso, ha fatto degli errori e ora non vuole tornare indietro.

Ma è ancora una volta Yoda a dirgli che “il fallimento è l’insegnamento più grande”, e questa forse è il messaggio più forte dell’intero film, e che tocca affrontarlo per muoversi nella giusta direzione.

 

E Luke si muove, senza muoversi.

 

Adopera la Forza come non avevamo mai visto prima e come si confà a un Maestro Jedi del suo livello, ingannando il nemico, sfruttando la sua eccessiva sicurezza per distrarlo da ciò che ha davanti agli occhi.

Un po’ come fa Kylo con Snoke, guarda un po’ le coincidenze.

 

Si sacrifica per gli altri sapendo che il suo sarà un sacrificio, e diventa spirito di fronte a un “binary sunset”, un secondo “doppio tramonto” che inevitabilmente chiude il cerchio aperto da quello visto nel primo film, quando era un ragazzino pieno di sogni che voleva scappare via da quel pianeta desertico… 
La sua avventura inizia mentre osserva due soli e si conclude nello stesso modo.

 

E diventa un altro Skywalker leggendario, come suo padre prima di lui, uno Skywalker su cui favoleggiano i bambini prima di andare a spazzare il pavimento.

 

Prima di prendere la scopa usando la Forza con nonchalance, e guardando le stelle per cercare la prossima avventura.

 

 

 

 

Pensavate di vedere Rey che si allena a correre con Luke sulle spalle?

 

O credevate di vedere Rey o Luke passare al Lato Oscuro o Kylo Ren che si converte?

Vi eravate convinti che avreste visto “una copia dell’Episodio V” perché che siete dell’idea che “Episodio VII è uguale a Episodio IV”?

 

Niente di tutto ciò.

E sinceramente credo davvero che sia stata una scelta coraggiosa e vincente.

 

Chiudo con le note, secondo me, negative:

- Un Finn relegato forse troppo in secondo piano con il ruolo del disperato amante amato da una Rose che non corrisponde (che regala alla saga il bacio rubato più tenero di tutti i film messi insieme, proprio perché a senso unico),

- Un Benicio Del Toro lasciato a gigioneggiare con la sua espressione che ci ha messo 15 anni a perfezionare, quando forse una caratterizzazione meno sorniona avrebbe reso di più,

- Tutta la sequenza del casinò che come messa in scena e plot ritengo sia la parte più debole del film, compreso il momento della liberazione delle povere bestiole da corsa che fa tanto animalista del XXI secolo,

- La scena imbarazzante.

 

Oh, proprio non ce la faccio: è imbarazzante vedere Leia volare immobile come un tonno surgelato, dai.

 

Non entro nel merito della chiacchierata “questione disneyana” perché la ritengo un’idiozia, se le critiche parlano di battutine fuori luogo e animali creati per il merchandising probabilmente stiamo assistendo a un’amnesia collettiva, una deneuralizzazione che ha sparaflashato gli spettatori che hanno visto la Trilogia che quindi si sono tutti dimenticati che Guerre Stellari non è mai stata Ingmar Bergman, non è mai stata Andrej Tarkovskij e non è nemmeno mai stata Woody Allen.

 

Lo humour greve e tagliato col coltello c’è sempre stato, da un C3PO perennemente fuori luogo con le sue uscite e il suo tono di voce improbabile ai siparietti di quest’ultimo con R2, dalle battute sprezzanti di Solo, la sua corsa coraggiosa contro gli stormtrooper per poi rivederlo mentre scappa via da loro urlando e il suo scambio via radio con i soldati dell’impero (“conversazione noiosa, comunque”) all’urlo di Tarzan di Chewbacca, dai sorrisetti di Luke e il triangolo amoroso alla presa per il culo di Lando appena arrivati a Bespin che oggi diventerebbe OMMIODDIOMASMORZANOLATENSIONE, a tutta quella pletora di animaletti, navicelle, robottini ed Ewoks (porcocane ragazzi, gli Ewoks!) che da sempre ha caratterizzato l’universo creato da Lucas.

 

Soggetti che da decenni sono presenti su magliette, cappelli, tazze, trapunte, lampade da tavolo, shampoo, preservativi e cestini per la raccolta differenziata.

 

 

 

 

 

Lucas che, vorrei ricordare, accettò una paga non troppo alta per girare il primo film a patto che ottenesse i diritti sullo sfruttamento del merchandising (e della colonna sonora).

 

E adesso il problema sarebbe “la Disney” e gli animaletti “creati per vendere i pupazzi”?

 

Ma vi ricordate lo scempio di roba creata ad hoc per essere mandata sugli scaffali dei negozi nei 3 film girati da Lucas tra il 1999 e il 2005?

Ve lo ricordate?

Bene, perché invece io non so di cosa stia parlando.

 

Concludendo, questo The Last Jedi ha sparigliato le carte, e ora sono veramente curioso di vedere cosa succederà…

 

Perché per la prima volta in più di trent’anni di personale fanboysmo starwarsiano so che mi devo liberare di ciò che ho amato finora ma che ormai ha davvero fatto il suo tempo, e che adesso devo aspettarmi qualcosa di veramente nuovo senza sapere di cosa si tratta.

 

E alla mia età... è una bella sensazione.

 

 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

CineFacts

News

News

Lascia un commento

126 commenti

Andrea Cavo

3 mesi fa

Ottima recensione. Sono anche io cresciuto con la saga ma devo ammettere che piú passa il tempo piú sono un po' stufo del quantitativo di titoli che stanno uscendo, a parte questo gli ultimi jedi l'ho trovato un buonissimo titolo al netto di difetti come la scena da te tanto detestata. Francamente non capisco tutte le lamentele che ne sono derivate.

Rispondi

Segnala

Matteo Tocci

11 mesi fa

Per questo episodio ho il cuore diviso a metà: da un lato la storyline di Rey e Kylo Ren mi piace tantissimo, li trovo degli ottimi personaggi e il loro percorso ben sviluppato, dall'altro le vicende di Finn e Rose non mi hanno dato nulla, se non la sensazione di essere eccessivamente lunghe e inconcludenti.

Rispondi

Segnala

Marco Cerasoli

11 mesi fa

Sono d'accordo al 90% con la tua recensione. Ma nel mio personalissimo caso La Vendetta dei Sith rimane ad oggi il capitolo migliore😃

Rispondi

Segnala

Federico

11 mesi fa

Partendo dal presupposto che oramai di film su Star Wars ne sono usciti tantissimi e che sono più di 30 anni che questa saga viene mandata avanti da Registi sempre diversi, credo che levando la trilogia originale, tutto il resto deve essere visto come un'espansione che può riempire dei vuoti o allargare la storia, questo non toglie che magari a livello di sceneggiatura si potesse fare qualcosa in più, però credo che anche questa trilogia abbia le sue peculiarità magari in maniera diversa rispetto alle due precedenti.

Rispondi

Segnala

Danilo Canepa

1 anno fa

come film ci può anche stare ma come capitolo della saga è pessimo. Snoke in ep.7 sembra cruciale e muore come se fosse un personaggio qualunque;La storyline di Del Toro è inutile e Luke non può morire così dai.

Rispondi

Segnala

Nibbio

1 anno fa

Condivido il tuo pensiero Teo, ottima recensione.
A me il film è piaciuto tanto, non annoia per nulla, 2 ore e mezza che nemmeno me le sono sentite (Ep.1 sembra che duri di più).

Rispondi

Segnala

Rebecca Pettirossi

1 anno fa

Visto oggi per la prima volta, per sbaglio, ed era meglio se cambiavo canale: noioso, noioso e noioso..ma soprattutto, molto lontano dall'universo di Star Wars, non mi ha trasmesso le stesse emozioni dei film precedenti. Solo Rogue One c'è riuscito tra i film nuovi e un po' anche Solo!

Rispondi

Segnala

Lu

1 anno fa

Ben detto "è una bella sensazione"!
Condivido praticamente tutto quello che hai scritto Teo, dall'aspetto visivo e tecnico a quello emotivo.
...unica differenza: a me è piaciuta anche la scena del "merluzzo surgelato", al di là della realizzazione che a mente fredda magari un po' di perplessità la può suscitare, durante la visione mi ha presa non poco e se la scena non fosse stata così criticata, molto probabilmente non mi sarei neppure posta la questione

Rispondi

Segnala

Nuriell

1 anno fa

Due ore e venti di film che si potevano condensare in 20 minuti, raramente mi sono annoiato tanto, trovo che quasi tutto quello che è stato mostrato a schermo sia fondamentalmente inutile.

Dopo Episodio VII che mi era piaciuto davvero tanto nonostante tutte le critiche è stato un vero schiaffo e mi rende davvero teso per il prossimo capitolo.

Rispondi

Segnala

Andrea Manganella

1 anno fa

A mio parere è stato il film più brutto e deludente della saga. In alcuni momenti si distrugge la filosofia di Star wars che si consolidata negli anni. Fare una nuova trilogia non vuol dire dover distruggere una saga a scopi di lucro. A livello grafico sono d'accordo non si può criticare, ma più che un film facente parte della saga, sembra un tributo messo in scena da 4 fans.

Rispondi

Segnala

Nicolò Murru

1 anno fa

Gli ultimi 20 minuti sono emotivamente distruttivi.

Rispondi

Segnala

Riccardo Sala

1 anno fa

Condivido molte cose che sono state dette; in particolare che questo film sia visivamente una meraviglia e la voglia di tagliare i ponti con i precedenti capitoli. I difetti che ho trovato sono correlati ai personaggi secondari come Finn a cui si è data scarsa rilevanza. Alcune scene sono inguardabili, come Leia che fluttua nello spazio, ma tutto sommato un buon film.

Rispondi

Segnala

Filippo Soccini

1 anno fa

condivido in pieno, bellissima recensione

Rispondi

Segnala

Charlot

1 anno fa

Se devo descrivere con una sola parola com'ero alla fine del film, è "perplesso". Non riuscivo a tirare le somme di un film con parecchi momenti che mi sono piaciuti e altrettanti che mi hanno lasciato con un certo imbarazzo a dir poco. Dopo un secondo sguardo, posso dire che "Gli Ultimi Jedi" mi piace. Non mi ha entusiasmato come "Il Risveglio della Forza", continua ad avere dei difetti che vanno al di là della dannata nostalgia per la trilogia classica e del "i vecchi film erano meglio gne gne gne", ma è un buon film di Star Wars

Rispondi

Segnala

Lorenzo Nuccio

1 anno fa

Purtroppo, durante la visione del film, non riuscivo ad appassionarmi ai nuovi personaggi. Come se l'intera pellicola si reggesse solo sui protagonisti originali. Sicuramente la colpa è mia che sono troppo legato ad episodio 4, 5 e 6

Rispondi

Segnala

Filippo Brussino

1 anno fa

Un capitolo molto bello, e per chi si lamenta c'è comunque da ricordargli che questo è uno Star Wars per le nuove generazioni, noi quando abbiamo visto i vari capitoli di SW avevamo l'età dei ragazzini che vanno al cinema a vedere i nuovi eroi della saga, non c'è più spazio per Obi-Wan, Luke, Han e Leia (il mio cuore si è appena infranto scrivermi questa triste verità)

Rispondi

Segnala

Valentino Palazzo

1 anno fa

Filippo Brussino
Vero...Noi abbiamo goduto coi vecchi film ma è ora di passare il testimone a chi si affaccia per la prima volta nella Forza

Rispondi

Segnala

Lu

1 anno fa

Filippo Brussino
tra l'altro credo sia il film più fedele allo spirito della saga originale, non dimentichiamo che è stato scritto e diretto da un vero fan

Rispondi

Segnala

Samuele Monzani

1 anno fa

Concordo in pieno, un bel film di Star Wars; non il migliore, non il peggiore. Visivamente splendido, comunque.

Rispondi

Segnala

Lorenzo Piazza

1 anno fa

Sarà che sono emotivamente legato alla trilogia che mi ha accompagnato da bambino ma non riesco ad apprezzare a pieno questa nuova trilogia, tolto il commento personale non ho niente da dire a questo nuovo esempio di SW, girato bene e con tanto potenziale, la fotografia poi, posso solo apprezzare a bocca aperta il lavoro di color e le sensazioni che suscita.

Rispondi

Segnala

Simone Richini

1 anno fa

Ottima recensione, non ho mai capito il motivo per cui questo film abbia ricevuto così tante critiche, sia da quelli a cui Star Wars non è mai piaciuto, sia dai fan più accaniti.
Concordo per quanto riguarda la scena di Leia, abbastanza imbarazzante.
Non ho proprio sopportato la storyline che hanno assegnato a Finn e Rose, è stata secondo me abbastanza inutile, potevano dedicare tempo ad altro.
Per il resto questo film mi è piaciuto tantissimo, mi ha fatto emozionare come pochi, forse arriva ad essere proprio il mio film di Star Wars preferito.

Rispondi

Segnala

Sam_swarley

1 anno fa

Se avessi la capacità di scrivere decentemente una recensione penso che avrei messo le stesse identiche cose. Ok qualcuno sarà deluso dal film perché voleva la storia "vecchia" rimessa a nuovo, ma sono d'accordo sul fatto che se si vuol continuare il filone Star Wars va accettato anche il passaggio di testimoni tra buoni e cattivi senior a le nuove leve. Si, poteva uscire un completo disastro, si, la scena di Leia potevano studiarla diversamente, e si, ammetto che mi sarebbe piaciuto conoscere più storia del temutissimo Snoke, ma a parer mio uno fra i miglior episodi, anche se odio Finn e soprattutto Rose 😄

Rispondi

Segnala

Nicolas Bianchet

1 anno fa

Non sono d'accordo solo sulla parte della trilogia prequel; si state leggendo bene, esiste e la adoro!😂😂😂
Per il resto il coraggio del film è concreto già dalla prima visione.
Il livello della fotografia è altissimo, dalla Red Room di Snoke alla scena sul deserto salato, per non parlare del Binary Sunset: una scena davvero emozionante per un fan della saga, di quelle che evocano emozioni forti e brividi.
Non condivido le critiche esagerate dei consumatori di Star Wars della domenica, nonostante siano parte del target di una saga del genere, è un film che va compreso un pelo di più, non va valutato solo sulla trama come fosse fine a sé, vanno apprezzate le scelte mai scontate.

Rispondi

Segnala

RustCohle

1 anno fa

Nicolas Bianchet
Pure io amo la trilogia prequel tranquillo :) anzi, la preferisco di gran lunga a questa nuova trilogia!

Rispondi

Segnala

Gabri.G

1 anno fa

Non riesco ad apprezzare pienamente questa nuova trilogia. Probabilmente è un mio limite poichè sono rimasto troppo affezionato agli star wars con cui sono cresciuto. Non sto dicendo che fossero necessariamente strutturati in maniera migliore. Ma che nel mio immaginario ma anche in quello collettivo qualunque nuovo film del franchise non avrebbe potuto mai scalzarli.

Rispondi

Segnala

Francesco Gliro

1 anno fa

Ho riflettuto per mesi per capire se questo film mi fosse piaciuto o meno... ma ricordo chiaramente che uscii dalla sala contento, e che poi tutti i miei dubbi sorsero sui social.
Certo, la scena imbarazzante, la sottotrama del casinò e una Rey a tratti un po' troppo Mary Sue non lo rendono un film eccezionale, ma la scelta di devastare la saga era secondo me un "male" necessario per creare qualcosa di nuovo... e comunque sì, a livello visivo abbiamo probabilmente il miglior episodio della saga!

Rispondi

Segnala

Max Rockatansky

1 anno fa

Può avere senso un film senza trama orizzontale? Molto controverso il mio parere su questo episodio anche sentendo molti pareri discordanti che mi trovano concorde. Temo dovrà passare qualche anno prima che riesca a metabolizzare un parere definitivo sul film.

Rispondi

Segnala

Alessandro Davani

1 anno fa

A me "The last Jedi" è piaciuto tanto. I personaggi sono ben caratterizzati e la storia non mi è dispiaciuta. Non capisco chi lo critica in maniera asprissima, veramente.

Rispondi

Segnala

Matteo Usai

1 anno fa

The last jedi mi è piaciuto molto a differenza di molte altre persone che lo reputano uno dei peggiori, sono speranzoso e ho molte aspettative per il prossimo, staremo a vedere.

Rispondi

Segnala

Secondo me questo episodio è il migliore dopo “L’impero colpisce ancora”

Rispondi

Segnala

Emanuele Senna

1 anno fa

Sono rimasto molto deluso, dopo The force awakens mi aspettavo un seguito degno del precedente ma purtroppo così non è stato.

Rispondi

Segnala

Pasquale Milano

1 anno fa

Premessa: non sono un "fanboy" fanatico di SW. Apprezzo tanto i primi 2 (già ep.6 ha problemi, gli altri 3 lasciamo perdere...) ed ero molto curioso di questa nuova trilogia. 

Parliamo di Ep.VIII:
Questo film mi ha fatto veramente schifo, roba che son stato 2 giorni contrariato pensando a cosa ho visto.
Non mi dilungo troppo e non faccio spoilel.
Questo film è brutto nel senso che è veramente brutto: non ha ritmo, la trama è scema, dialoghi da seconda elementare, scene nonsense, le parti in cui si dovrebbe ridere non fanno ridere, le parti drammatiche non hanno pathos, le parti epiche...ah no, non c'è una scena che possa anche solo vagamente vantarsi di essere epica.
Altro problema drammatico di questo film è la completa mancanza di effetto empatia sui protagonisti: vedi questa saga e non simpatizzi per nessuno, sono burattini che si spostano da un punto all'altro per motivi più o meno chiari e prendono decisioni più o meno sensate al susseguirsi di fatti più o meno logici.
Per quale assurda convinzione del regista sembra che per cercare il "colpo di scena" semplicemente si fanno azioni che non hanno senso o che fanno a cazzotti con tutto quello detto prima della stessa scena. Non è "coraggio": è pigrizia e soprattutto una gran presa per il culo per chi ama i bei film.
E' anche terribile vedere nel film elementi d'attualità forzatamente messi dentro al film, non avrei nulla in contrario se non fosse che sono cose assolutamente posticce e forzate, roba messa più per moda che per altro.
Lasciamo perdere i cattivi che è meglio.

Conclusione: fare un film che rompesse con il passato? ok, ma era proprio necessario questo disastro?

Lo spin-off successivo a questo film è stato un flop (immeritato? se ne parla nella recensione dedicata), una roba impensabile fino a poco tempo fa, credo che sia stato proprio The Last Jedi a disinnamorare il pubblico di una saga che sembrava impossibile da buttar giù.

Rispondi

Segnala

Gigi Dag

1 anno fa

Insoddisfatto.
All’uscita del risveglio della forza dopo la visione ero uscito abbastanza soddisfatto, mi aveva divertito e le scene d’azione erano veramente sbalorditive con i giusti colpi di scena, purtroppo non si può dire la stessa cosa di questo secondo capitolo a mio parere noioso e banale.

Rispondi

Segnala

A me è piaciuto, mi ha intrattenuto ,con spade laser e battaglie . Approvato!

Rispondi

Segnala

A me è piaciuto, mi ha intrattenuto ,con spade laser e battaglie . Approvato!

Rispondi

Segnala

Yuri Palamini

1 anno fa

Se solo Leia Kent non si fosse trasformato in Superman....
Comunque il film mi è piaciuto molto più di altri ed anch'io sono molto curioso di vedere il nono capitolo

Rispondi

Segnala

RayRJJackson

1 anno fa

A me è piaciuto molto The Last Jedi, al contrario di molti.

Rispondi

Segnala

Pfepfer

1 anno fa

Non credo di poter aggiungere nient'altro. Mi trovo d'accordo su tutto e... Teo, l'articolo sembra che l'abbia scritto io per quanto la pensiamo alla stessa maniera!

Rispondi

Segnala

Stefano Fronzoni

1 anno fa

Totalmente, pienamente d'accordo. Capisco che si possa criticare, non capisco perché si debba demolire. La Disney inoltre sta facendo un gran lavoro su Star Wars: annientamento e  conservazione di un mondo e di un o spirito che per me non ha tradito

Rispondi

Segnala

Guido Vaccari

1 anno fa

Stefano Fronzoni
A me il film non è piaciuto affatto, non parlo come film in sè (che non è speciale) ma come film di una saga. Non c'entra nulla col VII, i personaggi sono poco intriganti (Kylo escluso), sono tutti piatti. Luke impazzisce a caso, ci sono scene alla Harry Potter con la sottotrama peggiore di Star Wars (altro che maestro Sifodias). Questo film mi ha ammazzato star wars, purtroppo 😢

Rispondi

Segnala

Lorenzo Facciotti

1 anno fa

D'accordissimo su alcuni pregi del film che hai elencato, ma pur apprezzando molte scelte, soprattutto riguardo il "coraggio" di distaccarsi dal passato, sono comunque rimasto deluso e quasi annoiato dalla maggioranza degli sviluppi di trama.
Poi dai, superleia....😂

Rispondi

Segnala

Guido Vaccari

1 anno fa

Lorenzo Facciotti
Ehhhh superleia bella cagata, la scena poteva essere resa centomila volte meglio mantenendo lo stesso significato... Comunque la scena inbattibile è il ferro da stiro che va da solo 😂😂

Rispondi

Segnala

Stefano Grimaldi

1 anno fa

"Usciamo dal cinema, contenti. Liberati da 40 anni di oppressione religiosa nerd"
Questo passaggio dell'esilarante recensione a fumetti di Leo Ortolani racchiude il mio (e a quanto pare anche quello del Teino) pensiero su questo film. Non so se sia un grande film, ma so che il suo essere molto "poco Star Wars", che per molti è il motivo per considerarlo spazzatura, è per me il suo maggiore pregio.

Rispondi

Segnala

Guido Vaccari

1 anno fa

Stefano Grimaldi
Esattamente, per me è orrendo per questo 😂 È un film di Star Wars, e il fatto che non lo sia lo rende peggiore. La Forza è stata completamente ribaltata, si è arrivati ad una sorta di democrazia della forza, dove tutti possono controllarla subito e senza difficoltà

Rispondi

Segnala

Barbara G.

1 anno fa

Guido Vaccari
-Commento nerd- 
In realtà da quel che so nella Repubblica i maestri Jedi addestravano bambini portati per natura nella forza, per cui penso che Rey e il bambino della scena finale sarebbero stati sicuramente tra quei padawan se fossero nati prima: non è che la forza è diventata democratica, lo è sempre stata ma con l'impero è caduto il sistema di "reclutamento" Jedi.
Comunque concordo con Stefano e con Leo Ortolani, quindi magari sono di parte a tentare di spiegare il film a chi non è piaciuto 😂

Rispondi

Segnala

Guido Vaccari

1 anno fa

Barbara G.
Sono d'accordo, però la forza era una dote molto acerba, difficile da esprimere e da domare. Anakin nel primo usa la Forza per vincere la gara con gli sgusci (Forza intesa come inutito, come istinto). Qui il bambino X del finale (scena inutile) "addomestica" la Forza meglio di Anakin, e così Rey. Ho trovato assurdo tra l'altro che Rey senta il richiamo della spada di Luke senza che lei sia in alcun modo connessa a lui. Bello comunque parlare di Star Wars avendo opinioni diverse senza scannarsi e rispettandosi! 😉

Rispondi

Segnala

Barbara G.

1 anno fa

Guido Vaccari
Ho letto da qualche parte che Rey ha come talento naturale l'assumere le stesse capacità legate alla forza di chi incontra (Kylo Ren cerca di controllarla e poi lei controlla Daniel Craig; combatte con Kylo Ren e usa uno stile violento come quello di lui), per cui le sue super abilità me le spiego così; il bambino finale potrebbe essere spiegato nei prossimi film (visto che parlano di una nuova trilogia incentrata su altri), oppure è semplicemente un talento naturale nella telecinesi 😂
Anche a me piace parlare civilmente, soprattutto di questo film che ho ancora in "forse" e per cui sono ben felice di sentire pareri altrui

Rispondi

Segnala

Guido Vaccari

1 anno fa

Barbara G.
Sul fatto che Rey abbia questa dote, ammesso che sia vero (visto che credo siano tutte ipotesi dei fan) dovrebbero comunque specificarlo nel film. La scena finale semplicemente inutile, sembrava davvero una scena della Marvel dopo i titoli di coda...

Rispondi

Segnala

Barbara G.

1 anno fa

Guido Vaccari
Forse (ma è un grande forse) viene spiegato nella novellizzazione del film; però sono d'accordo, se fosse così avrebbero dovuto dirlo anche nei film stessi

Rispondi

Segnala

carola

1 anno fa

Già Rogue One aveva mostrato un'aria che sembrava circolare per l'universo Star Wars, ma Gli ultimi Jedi è stato l'ultimo scalino verso una maturità superiore.
Rimanere sulla falsa riga della saga originale sarebbe risultato anacronistico, il rischio di incappare in una nuova trilogia prequel (quale trilogia prequel?) era alto, e quindi chapeau alla nuova produzione e speriamo in un capitolo IX altrettanto coraggioso.

Rispondi

Segnala

Guido Vaccari

1 anno fa

carola
Onestamente credo che più che coraggio sia proprio un voler ribaltare il concetto di Star Wars, cosa che non mi è affatto piaciuta. Il regista (metaforicamente parlando) ha ribaltato un tavolo ben apparecchiato (riferito ai sei film più il settimo capitolo) lasciando lo spettatore senza spiegazioni o altro, rendendo inutile quanto detto nel film precendete...

Rispondi

Segnala

Matteo Cataldi

1 anno fa

Ma quindi non sono l'unico che lo ha adorato per il suo essere alternativo, pensavo di essere pazzo...

Rispondi

Segnala

Richi97

1 anno fa

A me è piaciuto molto, anche se mi è stato spoilerato in sala da dei ragazzi😢

Rispondi

Segnala

Joaquin Phoenix

1 anno fa

Tra i migliori della saga

Rispondi

Segnala

Joaquin Phoenix
Assolutamente

Rispondi

Segnala

Luca Zenesini

1 anno fa

Un film molto più "umano" rispetto agli altri Star Wars

Rispondi

Segnala

Luca Zenesini
Hanno osato tantissimo e hanno fatto bene

Rispondi

Segnala

Stefano Prates

1 anno fa

Un film per le nuove generazioni

Rispondi

Segnala

Stefano Prates
Probabilmente questa trilogia mi sta piacendo particolarmente perché è l’unica che sto vivendo

Rispondi

Segnala

Davide Ripamonti

1 anno fa

E' un film che ho apprezzato molto, soprattutto a livello di trama e per la qualità della fotografia (ci sono delle scene che sono un'autentica manna per gli occhi, una su tutte la già sopracitata stanza di Lord Snoke). L'unica parte che non ho digerito è stato il "cameo" di Superman nello spazio, ma per il resto lo considero un ottimo secondo capitolo, in linea con le altre (altre?) trilogie della saga. Per coloro che si aspettavano qualche risposta in più ricordo che nella trilogia originale gran parte dei misteri sono stati svelati nell'Episodio finale...staremo a vedere.

Rispondi

Segnala

M4G1ST3R

1 anno fa

Rispetto al 7 è un salto in avanti, però come sappiamo bene il primo di una trilogia serve sempre a dare una rotta. The Last Jedi invece la trovo una ventata di aria fresca a tutta la serie (dato che la vogliono portare avanti all'inverosimile...).

Rispondi

Segnala

RustCohle

1 anno fa

Sicuramente un passo avanti rispetto ad episodio 7 ma ancora non c'è la vera epica di Lucas. Finora l'unico Star Wars davvero convincente targato Disney è Rogue One secondo me.

Rispondi

Segnala

Daniele Veroli

1 anno fa

RustCohle
Quoto tutto

Rispondi

Segnala

Federica Mezza

1 anno fa

Ho in previsione di riguardarmelo in settimana, per la prima volta dopo averlo visto al cinema. Devo ammettere che mi ricordo poco, solo che mi era piaciuto abbastanza (più del VII) e che mi aveva lasciato sensazioni contrastanti! Ripasserò di qui a visione ultimata :)

Rispondi

Segnala

Mattia Fiorio

1 anno fa

La prima visione fu un gigantesco MEH... Ma poi guardandolo già dalla seconda volta lo iniziai ad apprezzare. PS io amo i nuovi SW, l'episodio 7 lo metto nella top 3 dei miei episodi preferiti!

Rispondi

Segnala

Davide Arienzo

1 anno fa

Io sinceramente non capisco come si faccia a non apprezzare questo film
Ha praticamente stravolto un'intera saga in maniera coraggiosa e mi ha fatto salire enormemente l'hype per vedere come andrà finire.
Senza contare che alcune scene, a livello di fotografia e regia, sono al limite dell'assurdo

Rispondi

Segnala

Film stupendo e spettacolare. Come credo che in questo film ci sia stata una cura nei dettagli, nelle scene e nelle inquadrature che, veramente, non si trovava tanto negli altri film. Sono curioso di dove andrà a parare il prossimo film, speriamo che sia bello come questo.

Rispondi

Segnala

Guido Vaccari

1 anno fa

Francesco Chimienti
SPOILER
Tecnicamente ho trovato molto brutto lo slow motion su Luke che fa il limbo sul colpi di spada di Kylo evitandolo...

Rispondi

Segnala

Andrea Vassalle

1 anno fa

Io onestamente, da grande fan della saga di Star Wars (anche Trilogia Prequel), questi nuovi film non li ho proprio apprezzati. Il difetto più grande che trovo è proprio la metodologia degli action movie di oggi. Trovo che siano come prodotti industriali fabbricati in serie. Si vuole sempre più mitragliare lo spettatore con ritmi sempre più forsennati, con una raffica di immagini, raffica di azioni, tanto tanto fumo buttato negli occhi che dietro nasconde ben poco se non nulla. Si vedono trame raffazzonate, personaggi poco approfonditi e poco affascinanti, poca volontà di creare, poca anima...sembra che l'obiettivo sia solo trascinare a oltranza saghe per guadagnare sempre di più. La saga iniziale non è mai stata Tarkowskij ma era ed è anche adesso molto più complessa, stratificata, secondo me, con moltissimi riferimenti a opere o culture o aspetti sociali...in questo caso a mio avviso stanno tentando di replicarla come copiandola con un lapis su un foglio, ma appiattendola notevolmente. Ormai i clichè di genere si sono così tanto estesi che quando guardo un action movie moltissime scene so già come vanno a finire e come si sviluppano, perché ci sono le stesse identiche trovate narrative o di montaggio come ad esempio la scena iniziale di questo film, quella del bombardiere. Per non parlare di scene ridicole come quella di Leia che fluttua, non entro nel merito se nella narrazione sia possibile o non possibile; ma proprio come scena, per l'ideazione e la rappresentazione, è alquanto ridicola. Ho provato vergogna guardandola. Questo film si salva perché la messa in scena è di gran valore e affascinante, a differenza del film precedente; ci sono alcune scelte cromatiche interessantissime, alcune inquadrature e trovate molto belle. Questo è il lato positivo, secondo me. Poi io la saga e il "mondo" di Star Wars l'ho nel cuore e continuerò a guardarli; più che altro la mia è una tristezza generale nel vedere la stragrande maggioranza dei film action di oggi. Per quanto riguarda i film recenti di Star Wars, comunque, ho preferito gli spin off, soprattutto Rogue One. Più semplici, probabilmente controllati in maniera meno esasperante dalla produzione, più diretti, più inquadrati perché narrano eventi legati a fatti già esistenti e devono "inventare" meno. Non hanno il compito di mandare avanti la storia, ma di concentrarsi su eventi precisi...li ho trovati fatti meglio, decisamente, Rogue One in primis.

Rispondi

Segnala

Alessandro Davani

1 anno fa

Sono d'accordissimo con te Teo! A me questo film è piaciuto, senza dubbio è il migliore di quelli recenti insieme a Rogue One.

Rispondi

Segnala

fabbrii

1 anno fa

Possibili spoiler per chi non ha visto il film (non so se ci sia effettivamente bisogno dell’avviso ma non si sa mai)
-
-
-
-
-

Ancora ricordo la sensazione che provai in sala quando vidi Leia spinta fuori dall’incrociatore dopo l’esplosione. Una fitta al cuore, quasi una lacrimuccia nel pensare a Carrie. Poi vidi SuperLeia con la musichetta trionfante in sottofondo. Una fitta al cuore, una puntina di disgusto e tanto imbarazzo per una scena che... boh la più no-sense in 10 film attualmente usciti... ok...
comunque pure a me il film è piaciuto molto, soprattutto per la fotografia e per Luke con un Mark Hamill in grande spolvero. A parte la “scena imbarazzante” di Leia devo dire che tutta la parte di Finn e Rose è tra le meno riuscite del film secondo me, tutto quello che hanno fatto non solo è stato inutile ma ha portato anche alla morte di quasi tutta la flotta della resistenza. Inoltre grandissima Rose per essersi aggiudicata il premio di “personaggio che più odio in star wars” battendo un pluricampione come JarJar Binks.

Rispondi

Segnala

Guido Vaccari

1 anno fa

Oramai si è arrivati ad una spaccatura tra i fan più conservatori e quelli più progressisti. I primi sono legati ad un'idea di Forza e di jedi e sith, i secondi meno, accettando un adattamento e una variazione di queste costanti. Detto ciò trovo comunque Star Wars 8 il peggiore della saga...

Rispondi

Segnala

Stefano Ciani

1 anno fa

Articolo piaciuto,l’unica cosa è che penso che questo sia un film che voglia introdurre il finale della saga con il prossimo episodio e forse lo daranno il meglio di se.
Per me il migliore di quelli fatti per ora è Rogue One forse perché da il giusto spirito di Star Wars.
Non che gli altri siano brutti ma forse solo un po’ più leggeri ( e lo dico da grande fan di Star Wars)

Rispondi

Segnala

Drugo

1 anno fa

a me questo film non è proprio piaciuto.

Rispondi

Segnala

Drugo

1 anno fa

Drugo
a me si invece

Rispondi

Segnala

Drugo

1 anno fa

Drugo
vabbè, son gusti.

Rispondi

Segnala

Giorgio Procopio

1 anno fa

D'accordo in tutto e per tutto!

Rispondi

Segnala

Michela Holmes

1 anno fa

Bellissimo articolo!
Sono d'accordo con te (soprattutto per la scena con Leia che svolazza 😂). 
Ho solo una cosa da aggiungere: Kylo Ren si è rivelato davvero un gran personaggio e la bravura di Adam Driver nell'interpretarlo è dirompente, a tal punto da far sembrare la recitazione di Daisy Ridley debole e piatta. Forse dipende da una solida caratterizzazione del personaggio di Kylo. Aspetto di vedere lo sviluppo di Rey nel prossimo capitolo.

Rispondi

Segnala

IlBuonVecchioNick

1 anno fa

D'accordo in tutto e per tutto non posso aggiungere altro. Forse solo un piccolo disaccordo riguardo l'essere prevedibile o meno, in certi momenti del film un Po me lo aspettavo come si concludevano certe situazioni

Rispondi

Segnala

IlBuonVecchioNick

1 anno fa

D'accordo in tutto e per tutto non posso aggiungere altro. Forse solo un piccolo disaccordo riguardo l'essere prevedibile o meno, in certi momenti del film un Po me lo aspettavo come si concludevano certe situazioni

Rispondi

Segnala

Ivan Allievi Carli

1 anno fa

Forse aver messo in un solo film tre linee temporali è stato esagerato, ed il continuo montaggio tra una storia e l'altra l'ho trovato stancante in molti momenti. Il film mi ha però sorpreso piacevolmente, in particolare la rottura rispetto al passato della saga

Rispondi

Segnala

Maatz

1 anno fa

Complimenti per la recensione. Capisco perché alcuni "puristi" della saga abbiano storto il caso, ma personalmente da non fan l'ho trovato gradevole e mi ha messo molta curiosità di vedere come si concluderà la trilogia

Rispondi

Segnala

Carlo Padova

1 anno fa

Nel complesso mi è piaciuto più il 7, anche perché ho odiato scene come le celebri scene del casinò che dovevano dare semplicemente spazio a Finn, ma ho adorato per esempio la scena della sala del trono di Snoke, visivamente splendida

Rispondi

Segnala

Luckyboy

1 anno fa

Io non sono ancora riuscito a vederlo fino alla fine, iniziato due volte ma non mi ha preso, che dite devo provare la terza?

Rispondi

Segnala

Luckyboy
Non si interrompono mai i film!!

Rispondi

Segnala

Luckyboy

1 anno fa

Vecchio Snaporaz
Eh hai ragione.. Anche se da quando ho un figlio il tempo libero è poco e mi capita spesso di vedere un film in 2 giorni diversi

Rispondi

Segnala

Luckyboy
Comunque ti consiglio assolutamente di recuperarlo, a mio parere il miglior episodio dopo l’impero colpisce ancora

Rispondi

Segnala

Luckyboy

1 anno fa

Vecchio Snaporaz
Si? Allora provvederò, e stavolta lo guardo tutto giuro

Rispondi

Segnala

Drugo

1 anno fa

Vecchio Snaporaz
Parole sante 👍

Rispondi

Segnala

Ettore Rocchi

1 anno fa

Nel complesso mi è piaciuto parecchio, ma la scena di Leia davvero non me la spiego. E non parlo da un punto di vista della trama, ma cinematografico. Non si può davvero vedere

Rispondi

Segnala

Andrea Rolli

1 anno fa

Ettore Rocchi
Concordo, scena pessima in un film molto bello

Rispondi

Segnala

Il Cionco

1 anno fa

Mi aggrego ai consensi il problema di Star Wars non è la Disney ma il fandom di integralisti che esistono su qualsiasi saga/libro/artista, che attaccando da subito il nuovo incontra il consenso dei più.
Ritornando a Star Wars secondo me nel momento in si sente l’intro iniziare bisognerebbe tornare ad essere un bambino per poterlo guardare coi suoi occhi!

Rispondi

Segnala

Giorgio Bizzaro

1 anno fa

A me è piaciuto molto, però posso capire a chi invece è andato un po' di traverso, è un film completamente diverso rispetto ai precedenti, ha bisogno di qualche visione per essere compreso bene.

Rispondi

Segnala

LeoGuerra

1 anno fa

Sicuramente il migliore per distacco degli ultimi usciti in ordine cronologico

Rispondi

Segnala

Claudio Sicari

1 anno fa

A me questo film è piaciuto un sacco, l'ho addirittura quotato a livelli alti su Imdb... Mi sembra di avergli dato 9. La gente si scanna tra di loro, si insulta per un film che a molti è piaciuto e ad altri meno... Qualcuno diceva Leia "Mary Poppins". Oh ragazzi, de gustibus... Io non capisco perché il fan di Star Wars medio vuole vedere sempre la stessa cosa... Cioè l'ottavo capitolo era spaziale per loro ed era una copia del quarto mentre questo invece, che osa, è stato visto dal pubblico come un abominio, un errore. Mi ricordo della petizione che fecero per toglierlo come film canonico dalla saga... Bah, gente pazza.

Rispondi

Segnala

Joaquin Phoenix

1 anno fa

bella rece

Rispondi

Segnala

Matteo Sinigaglia

1 anno fa

Mmmh, boh. Sono uscito dalla sala senza capire se mi è piaciuto o se mi ha fatto schifo.

Rispondi

Segnala

Samuel De Checchi

1 anno fa

Preso singolarmente molto bello. Ai fini della saga, l'intera nuova trilogia non da e toglie niente. Molto meglio se non coinvolgevano i vecchi personaggi.

Rispondi

Segnala

Giacomo Passoni

1 anno fa

Samuel De Checchi
Concordo. Sopratutto sul fatto dei vecchi personaggi...va bene essere nostalgici ma a volte è giusto mettere un punto.

Rispondi

Segnala

Mauro Baluci

1 anno fa

Teo non vale, se anche non mi fosse piaciuto ora lo amerei.

Rispondi

Segnala

Teo Youssoufian

1 anno fa

Mauro Baluci
ma ahahahahah 😄

Rispondi

Segnala

Alex73

1 anno fa

Per me è un ottimo film dal punto di vista tecno-cinematografico, ma per una volta non sono d'accordo con quanto scritto da Teo. Secondo me non è un bel "film di Star wars". Nonostante abbia apprezzato l'introduzione del concetto di equilibrio nella forza, la figura dei Jedi è stata troppo massacrata. Non esiste che un Jedi pensi concretamente di ferire un proprio padawan! Sulla figura dei Jedi in questo film pure Mark Hamill ha criticato pesantemente la regia. Inoltre, tralasciando la ridicola scena di Leia, trovo imperdonabile come Holdo abbia usato l'iperspazio per il suo attacco suicida: lo spettatore non può evitare di chiedersi perché nessuno abbia mai pensato prima ad un attacco simile! Nonostante ci sia molto dibattito e non è chiaro se nel mondo di Star wars un uso così dell'iperspazio sia possibile tecnicamente, la  trovo assolutamente una noncuranza imperdonabile del regista.

Rispondi

Segnala

Barbara G.

1 anno fa

Alex73
Per la questione Holdo, secondo me non l'hanno mai fatto prima sia perché distruggere un incrociatore è un bello spreco (specie ai tempi della ribellione), sia anche perché è un vero e proprio attacco suicida: i ribelli sanno di rischiare di morire, certo, ma tra il rischiarlo e il gettarsi in un attacco kamikaze c'è differenza.
Poi ricorda che nel mondo di Star Wars ci sono esplosioni nello spazio, quindi forse un uso del genere dell'iperspazio ci può stare 😅

Rispondi

Segnala

Alex73

1 anno fa

Barbara G.
Mi dispiace ma per me queste cose non reggono molto. Da quanto si evince nel film anche con astronavi di modeste dimensioni si potrebbero causare danni ingenti, non per forza sarebbe necessario sacrificare ogni volta un incrociatore. Poi a parte il fatto che per distruggere le varie Death Stars di sicuro ci sarebbero stati volontari, un po' perché i vari piani per distruggerle erano sempre del tutto assurdi e un po' perché si trattava sempre di avere a che fare con situazioni disperatissime, sono piuttosto convinto che per attivare l'iperspazio bastino uno o due robots. Infine, non è il fatto che sia stata una cosa assurda dal punto di vista fisico a darmi noia, il problema è che l'iperspazio è una dimensione fisica a parte mentre nell'ultimo film si ha l'impressione che andare nell'iperspazio significhi semplicemente andare ad una "super" velocità, cosa che è chiaramente falsa se ci riferiamo a tutti gli episodi precedenti. Nonostante questo, c'è una teoria che tenta di giustificare quanto accaduto e che potrebbe anche starci secondo me, ma a mio modo di vedere è innegabile ed imperdonabile che il regista abbia forzato troppo la mano. L'ho trovato del tutto irrispettoso verso gli appassionati.

Rispondi

Segnala

Barbara G.

1 anno fa

Alex73
Io ho sempre pensato che alla partenza per l'iperspazio si formava un'onda d'urto, che è quella che ha distrutto le navi (quindi non necessariamente la supervelocità); comunque sono poco informata sulla cosa, quindi non posso dire di più. 
Però penso che l'universo di star wars abbia delle regole a sé (come appunto le esplosioni nello spazio), che deve seguire ma che non sono come le nostre, per cui l'iperspazio funziona in altro modo rispetto alla fisica reale e non mi sembra che negli altri film abbiano mai dato una spiegazione logica che qui non hanno rispettato.
Comunque io sinceramente trovo che sia "irrispettoso" verso i fan per esempio il fatto che hanno lasciato a Holdo il sacrificio, mentre hanno tolto di mezzo Ackbar (sempre visto come una delle punte della ribellione) in modo quasi stupido e dimenticato

Rispondi

Segnala

Alex73

1 anno fa

Barbara G.
D'accordissimo sull'ammiraglio. Questo regista ha fatto di tutto per staccarsi dai precedenti film. Secondo me la nuova trilogia che sta progettando lui da zero ha un grande potenziale ma in questo episodio mi sembra che l'abbia fatta troppo grossa. Per marcare il territorio ha forzato decisamente la mano. Per la questione iperspazio, non ho capito esattamente cosa intendi. In quella scena si vede proprio l'astronave di Holdo impattare con quella nemica. Esattamente come se si fosse mossa da punto ad un altro ad una velocità "elevata". Non mi ricordo se nei film é esplicitato questo fatto, ma sono piuttosto sicuro che l'iperspazio sia una dimensione a parte che permette di andare da una parte all'altra in minor tempo. Si rifa al concetto di wormhole. Di sicuro dicono "salto nell'iperspazio" che suggerisce un'idea di altra dimensione a mio avviso. Se vuoi, nelle serie animate di star wars (le quali sono canoniche), questo fatto é molto più chiaro. Non sono mai state date spiegazioni "logiche" proprio per evitare in modo inequivocabile contraddizioni tipo questa, ma ciò non toglie che di contraddizione si parla. Sarebbe bastato costruire un po' di astronavi  (anche di medio qualità) con l'iperguida e metterci uno o due robots a bordo: una volta tolti gli scudi al nemico, potevi abbattere anche una Morte nera molto facilmente.

Rispondi

Segnala

Barbara G.

1 anno fa

Alex73
Non seguendo le serie animate non ho idea di come sia la situazione dell'iperspazio, io mi sono sempre immaginata uno spostamento come quello che hai descritto ma che per avere luogo deve partire da un'alta accelerazione improvvisa... però, appunto, sono mie supposizioni.
Secondo me il regista ha osato tanto anche perché molti hanno criticato il VII dicendo che era una copia del IV, quindi lui per evitare critiche simili ha infilato tante innovazioni che, com'è ovvio, possono piacere o no.
Per la tua ipotesi di poter costruire tante navette apposta per distruggere i nemici saltando nell'iperspazio, penso sia un'ipotesi interessante che però porta tanti dubbi (se piccole, ce la farebbero a rompere gli scudi e a penetrare nella nave nemica? Gli scudi sono abbastanza resistenti per non rompersi per una navetta che salta? In generale non è mai stato mostrato un robot che guida, quindi potrebbero essere messi loro come kamikaze?) che forse non hanno voluto approfondire.
Perché in fondo Star Wars è cominciato come un fantasy nello spazio, come l'ha definito lo stesso Lucas, quindi alcune cose bisogna accettarle e basta (anche se è più che legittimo fare il contrario).

Rispondi

Segnala

Alex73

1 anno fa

Barbara G.
Ah ora mi è chiaro cosa intendevi. Ha senso ma credo che se fosse così allora l'onda d'urto avrebbe dovuto distruggere l'astronave nemica ma Holdo sarebbe andata nell'iperspazio tranquillamente (a meno che Holdo non si trovasse veramente ad una piccola distanza dall'incrociatore nemico, cosa che non accade nel film). Per la questione scudi, non sono sicuro che si potrebbero distruggere in quel modo, per quello ho scritto "una volta tolti gli scudi al nemico". Qua la faccio semplice solo perché se ci pensi un modo non troppo doloroso per toglierli lo trovano sempre (se non ricordo male). Comunque si tratterebbe in ogni caso di una riduzione non indifferente della fatica da fare per abbattere il nemico. Penso proprio che un robot possa impostare l'iperguida (effettivamente questo è più che chiaro nella serie animata, ci sono anche robots che fanno da co-piloti per esempio). Credo che nei film si possa dedurre qualcosa del genere grazie a R2-D2. Sì, sono assolutamente d'accordo che delle cose andrebbero accettate senza farsi troppi problemi però le scelte dell'episodio 8 per me superano ogni limite di decenza (è un gusto personale chiaramente). Per esempio, ho accettato molto più volentieri l'incongruenza dell'episodio 7 riguardo al fatto che Rey sia abilissima con la spada laser senza aver ricevuto mai addestramento.

Rispondi

Segnala

Barbara G.

1 anno fa

Alex73
In realtà ho sentito qualche teoria (forse tratta dalla novellizzazione del film) per cui Rey ha una capacità particolare che le permette di assorbire le capacità altrui: infatti se vedi lei riesce a controllare mentalmente il trooper Daniel Craig dopo che Kylo Ren ci ha provato con lei, e dopo combatte con violenza come nello stile di lui.
Tolto questo, non sono molto esperta per le questioni tecniche dell'iperguida e simili; in ogni caso non mi ero soffermata prima su questi elementi perché alla prima visione del film ero in hype, alla seconda mi ha fatto schifo in molti punti 😅 forse da una terza visione trarrò qualche spiegazione in più, ma mi manca il coraggio

Rispondi

Segnala

Alex73

1 anno fa

Barbara G.
Eh esatto capisco perfettamente. Invece questa teoria non l'avevo mai sentita. Sembra molto ad hoc ma spiegherebbe molte cose.

Rispondi

Segnala

Martina Foderetti

1 anno fa

Ah ma quindi non sono l'unica a cui non è per nulla dispiaciuto? Perfettamente d'accordo con te, certo gli errori non mancano, ma ciò non rende the last jedi un brutto film. In particolare mi trovo molto d'accordo sulla questione humour. Quel piccolo tocco di comicità lo considero sempre (non solo in questa saga) un valore aggiunto, un oscillarsi che non toglie nulla alla scena "seria", ma le dà una carica in più

Rispondi

Segnala

Josephin Overwood

1 anno fa

A me è piaciuto il video "How should have ended" di  Star Wars VII.

Rispondi

Segnala

Davide Bertolotti

1 anno fa

Visivamente gli ultimi tre episodi prodotti da Disney sono una bomba e penso che ciò sia dovuto in gran parte alla riduzione dell'uso della computer grafica rispetto alla trilogia prequel. Vivo la stessa cosa al contrario quando vedo la trilogia de' Il Signore degli Anelli rispetto a Lo Hobbit che mi sembra davvero "plasticoso". Poi ovviamente sono gusti personali. 
In ogni caso mi è piaciuto molto il film in sé nonostante alcune scene non le abbia proprio apprezzate o comunque avrei preferito fossero accorciate (sequenza del casinò).
Nonostante le critiche mi piace molto anche anche il personaggio di Kylo Ren e la sua lotta interna. 
Ciò che davvero non mi è piaciuto molto è che non si capisce minimante chi sia Snoke, dal film si capisce che conosce Ben Solo già in giovane età e che quindi probabilmente conosce anche Luke, Han e Leia. Sarebbe bello capire come si inserisce questo personaggio in tutta la storia di Star Wars ma d'altronde Disney ci sta abituando a quesiti insoluti come il finale di Solo, e la comparsa di un personaggio ben noto, che richiederebbe un sequel che però pare non ci sarà visto che sono state sospese le produzioni dei vari Spin off :(

Rispondi

Segnala

Elia Tron

1 anno fa

Sono pienamente d'accordo! 
Tralasciando la questione trama (che io, personalmente, ho apprezzato) è un film che dal punto di vista tecnico è davvero brillante. 
The Last Jedi è, prima di tutto, bello da vedere!

Rispondi

Segnala

Davide Sciacca

1 anno fa

Intanto che bello vedere il post tirato a lucido senza righette orizzontali (anche se il flusso del discorso era invariato).


Io ci ho messo tanto a digerire questo film e devo dire che sono d'accordissimo sulla parte tecnica (me ne intendo pure meno di Teo, pero' montaggio, regia e fotografia sono curati benissimo, l'unica cosa che ho preferito nel VII a riguardo sono stati i colori derivanti da certe ambientazioni).


Per quanto riguarda la trama, Luke è l'unico personaggio che avrebbe potuto essere come filosofia: è un recupero della concezione della Forza come unica ed equilibrata, che era propria dei primi Jedi (si, ok, parlo di Universo Espanso ora Legends), poi diventati più "severi" nei confronti del Lato Oscuro per colpa di lotte intestine, visione condivisa anche da personaggi per niente facilmente classificabili come Jedi o Sith (vedesi Kreia/Traya del videogioco Kotor 2). Dato tutto cio' che sa e vedendo i fallimenti dei Jedi nel perpetrare una visione elitaristica e dogmatica della Forza (e i propri), non avrebbe potuto raggiungere una visione differente.

Personalmente detestavo Kylo Ren subito dopo il VII, ma ho cambiato idea perché è un personaggio nuovo e perfettamente caratterizzato per SW. Nel post dici già a sufficienza perché.
Il suo parallelo, Rey, secondo me continua a stonare: soffre troppo del complesso "buona perché deve essere buona" e neanche le aggiunte della caverna riescono a bilanciarla con Kylo... aspetto di vedere come evolverà nel 9 per farmi un giudizio definitivo.

A parte l'inizio di Poe, mi sembra che lui, ma soprattutto Finn, siano due personaggi molto sprecati: Finn poteva essere come nel VII ancora un personaggio dubbioso sul lato da cui stare, uscito da un brainwashing del FO senza ancora aver davvero abbracciato la Resistenza (vedesi scena tagliata subito all'inizio del film), poi cambia idea per... amore? e viene utilizzato solo come wikipedia del primo ordine in caso di necessità. Tutta la parte sul pianeta casino' la reputo la peggiore in assoluto del film, ma devo dire che cio' che rovina per me in parte la pellicola e' tutta la parte riguardo all'inseguimento delle navi che sembra una presa di tempo sullo schermo in attesa che la sottotrama di Rey / Kylo / Luke evolva.

Detto cio, chissà per Leia. Chissà. Spezzoni tagliati di episodio VII. Chissà quanto avevano tagliato, ma soprattutto come Teo evidenziava, il CGI alle labbra per i dialoghi...?

2019, we wait for you.

Rispondi

Segnala

quent

1 anno fa

Luke: Ti ho deluso, Ben. Mi dispiace.

Kylo Ren: Certo che ti dispiace! La Resistenza è morta! La guerra è finita! E, quando ti ucciderò, avrò ucciso l'ultimo Jedi!

Luke: Incredibile. Ogni parola di quello che hai detto è sbagliata. La Ribellione è rinata, oggi. La guerra è appena iniziata. E io non sarò l'ultimo Jedi. 

Feels

Rispondi

Segnala

Barbara G.

1 anno fa

Uscita dal cinema ne ero entusiasta e non sopportavo le critiche; poi l'ho rivisto dopo mesi e non mi è piaciuto, tanto che sono rimasta pure io sorpresa.
Ho sentito questo film come se andasse avanti a momenti che procedevano a onde: picchi di pathos ed epicità, quasi al livello della fine della trilogia prequel (facciamo finta che esista per un secondo), e affossamenti totali di nonsense che distruggevano l'emozione. 
Ora voglio concludere con una terza visione che confermi o smentisca le due impressioni opposte che ho avuto, ma l'entusiasmo è totalmente evaporato

Rispondi

Segnala

Matteo398

1 anno fa

Buon film, sicuramente migliore de 'Il risveglio della forza', che è stato sotto diversi aspetti molto simile all'episodio IV

Rispondi

Segnala

Gemi

1 anno fa

Ci ho messo parecchio tempo per digerire l'incazzatura dopo averlo visto. Alla prima visione mi sono sentito preso in giro dal regista. Ha giocato con i sentimenti di un fan che consacrava una saga, ma dopo alcuni giorni ne ho apprezzato il coraggio di innovare, di tracciare una strada tutta nuova. Il coraggio di uscire dagli schemi e fare qualcosa di imprevedibile. Forse in questo il regista ha un po' esagerato, ma non era il film ad essere sbagliato. Erano le mie aspettative verso il suo film. Ancora mi provoca sentimenti contrastanti, ma forse è giusto così.

Rispondi

Segnala

Marco Romano

1 anno fa

Gemi
Be', provocare sentimenti contrastanti è una caratteristica da gran film.

Rispondi

Segnala

Filippo Decise

1 anno fa

Nonostante le tantissime critiche, io l'ho trovato un ottimo film e, come detto nella recensione, ottimo film di Star Wars.

Rispondi

Segnala

Manuel Bestetti

1 anno fa

Che dire, non totalmente d'accordo ma mi fa piacere che ci sia qualcuno che demolisce le "critiche" che questo film si era portato dietro. Star Wars è sempre stato Merchandise, è sempre stato battutine e azione, è stato uno dei primi Blockbusters e sicuramente non deve smetterlo di esserlo ora solo perché ora si vuole solo il mattone polacco (che poi prontamente viene demolito se visto veramente). D'accordo anche con la messa in scena (se si parla di colori e ambienti inizio a pensare che andiamo parecchio d'accordo 😁), mentre sono convinto che per la scena di Leila il problema principale sia stato la messa in scena, perché l'idea era perfetta per me. Come hai detto tu: vederla volare totalmente immobile è brutto, ma ciò che la scena voleva mostrare ("la Forza scorre potente nella tua famiglia").

Rispondi

Segnala

Davide Perdon

1 anno fa

Un ottimo film con dei punti deboli, mi sembra tutto nella norma.

Rispondi

Segnala

Andre

1 anno fa

Io non l’ho proprio trovato un buon film, gli effetti speciali sono fatti bene(i pupazzi un po’ meno, yoda mi sembra uscito dai muppets) ma non è altrettanto buona la storia.
C’è ancora la questione che avendo avuto un paio di giorni d’ addestramento: riesca a battere ancora e ancora Kylo ren( che anche dopo aver ucciso il proprio padre cercano ancora di farselo amico). Penso che tra tutti questi nuovi film reboot questo sia tra i peggio riusciti.

Rispondi

Segnala

close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni