close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#articoli

Catch 22: l'assurdità della guerra - Recensione

Chi è pazzo può chiedere di essere esentato dalle missioni di volo, è naturale.

D’altra parte, chi chiede di essere esentato dalle missioni di volo evidentemente non è pazzo.

 

Il paradosso del Comma 22, che dà il titolo a quella che si candida ad essere la nuova serie evento del 2019, rappresenta al meglio l’anima di quest’opera.

 

Tratta dall’omonimo romanzo di Joseph Heller, tra i padri della letteratura post-moderna, Catch 22 compie una lucida, ironica e toccante critica anti-militarista, che racconta efficacemente l’assurdità della guerra.

 

 

[Christopher Abbott interpreta il capitano John Yossarian, protagonista del racconto]

 

 

Prodotta ed interpretata da George Clooney, che firma anche la regia di due episodi, la serie si avvale di un cast ricco ed importante: tra gli altri, Hugh Laurie (Dr. House, The Night Manager) Kyle Chandler (Manchester by the Sea, Argo) e il “nostro” Giancarlo Giannini, autentica star del Cinema europeo e mondiale.

 

Ambientata in Italia nell’isola di Pianosa, Catch 22 racconta la storia di uno squadrone dell’esercito americano, durante la Seconda Guerra Mondiale.

 

Il protagonista, il capitano John Yossarian, è un giovane bombardiere della USA Air Force, che però non ha alcuna intenzione di combattere.

Ha scelto di arruolarsi in aviazione perché l'addestramento dura più a lungo, e spera così che al termine del proprio percorso di formazione il conflitto sia già finito.

 

Ma le cose non andranno così bene: vero e proprio anti-eroe, si ritrova suo malgrado a vivere gli orrori della guerra, in una spirale di tensione e di esasperazione.

 

 

[Kyle Chandler interpreta il colonnello Catchcart]

 

Quello che colpisce è che, pur trattandosi di una storia di guerra, il vero conflitto si svolge all’interno del proprio schieramento, la vera battaglia è quella contro un sistema irragionevole, corrotto ed assurdo, similmente a quanto Stanley Kubrick ci mostrava, ad esempio, in Orizzonti di Gloria.

 

Dove il vero nemico è l’abuso di potere, la follia della burocrazia, la disumanità dei superiori.

 

E se la narrazione si svolge nell’ambito della Seconda Guerra Mondiale, la personale campagna di Yossarian contro il potere malato è trasportabile anche ai giorni nostri: lo stesso Clooney, in conferenza stampa, spiega che è sempre il momento giusto per mettere in luce queste tematiche: la satira sulla guerra è sempre attuale, a maggior ragione in questo periodo storico.

“Viviamo in tempi di grande nervosismo e autoritarismo", afferma Clooney.

 

 ]

[George Clooney interpreta il tenente Scheisskopf]

 

 

Stilisticamente, la serie è a tratti visivamente maestosa; la scrittura riesce a rendere quest'opera commovente ed esilarante allo stesso tempo, giocando per contrasti, per eccessi, per contrapposizioni. Carosone e Nat King Cole tra le bombe, i feriti, il sangue, i morti.

 

Il risultato finale è straniante, come lo è la guerra, ed incredibilmente coinvolgente.

Il racconto scorre, e lo fa lasciando tracce profonde e significative.

 

Commedia, squallore, dramma, black humor, meschinità, rabbia, irriverenza, tormento, umanità.

 

C’è bisogno di più lavori come questo Catch 22.

 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Articoli

News

Articoli

Lascia un commento



4 commenti

Domenico Guarino

10 mesi fa

Una cosa veramente figa che mi ha colpito molto
Pezzo pregiato

Rispondi

Segnala

Paolonexus

10 mesi fa

Appena visto tutte le puntate. Molto bello, accattivante, fa riflettere.

Rispondi

Segnala

Nic Cage

10 mesi fa

Mi ha incuriosito anche a me !! Avevo curiosità di vederlo

Rispondi

Segnala

Giulio Scervino

10 mesi fa

Curiosissimo di vedere com'è. Questa recensione non fa che aumentare la voglia di guardarlo

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni